Le azioni della WWE hanno chiuso ai massimi storici dopo l'annuncio della XFL

Principale Lotta Professionale


Youtube





Giovedì, dopo mesi di speculazioni, il mondo ha finalmente ricevuto la conferma che la XFL, morta da tempo, sta tornando. La nuova lega sarà ancora gestita da Vince McMahon, ma presumibilmente avrà un aspetto molto diverso dalla sua incarnazione del 2001.

La notizia è stata fornita dallo stesso McMahon in una conferenza stampa virtuale multipiattaforma, e il mondo dello sport e dell'intrattenimento ha reagito con scherzi in abbondanza praticamente su qualsiasi rete di social media che si possa immaginare. Anche se alcuni giocatori di calcio stanno già ricevendo clamore per il nuovo XFL (che verrà lanciato nell'anno 2020), la giuria è ancora molto fuori dalla fattibilità di un'alternativa alla NFL.





Ma c'è almeno una sfera molto importante che ha reagito in modo estremamente favorevole alla grande notizia: Wall Street.



Il mercato azionario è stato rialzista sul valore della WWE – che, va notato, è un'entità separata interamente da XFL, che è interamente di proprietà della nuova società di McMahon, Alpha Entertainment. Sebbene le azioni della WWE siano aumentate solo di una quota inferiore al due percento rispetto alla chiusura del giorno precedente, giovedì ha segnato il più alto che le azioni della società abbiano mai chiuso il giorno sul NYSE. Il prezzo di chiusura di giovedì per le azioni WWE è stato di 34,13 dollari.



Questo è quasi il più alto che il titolo sia mai stato, quasi eguagliando il massimo storico di $ 34,18, che è stato raggiunto il primo giorno dell'offerta pubblica iniziale della WWE, nel lontano 1999. Ma nonostante questo massimo storico, la chiusura il prezzo il giorno dell'IPO era di $ 34,00.

È interessante notare che, sebbene pubblicato prima di qualsiasi annuncio XFL giovedì (anche pubblicato prima dell'annuncio ci sarebbe stato un annuncio), l'ultimo numero di Wrestling Observer Newsletter ha approfondito il motivo per cui le azioni e le valutazioni della WWE sono così forti al momento. Fondamentalmente, con i contratti per i diritti televisivi in ​​scadenza nei prossimi due anni, in combinazione con i rapporti secondo cui McMahon sarebbe aperto alla vendita della WWE e che New Fox potrebbe essere alla ricerca di un'enorme proprietà per sostituire la probabile partenza UFC, c'è un'aspettativa che il valore dell'azienda sarà ad un premio da qui al 2019.



Vedremo cosa succederà effettivamente con le azioni, e con l'XFL, e con i diritti televisivi, e con Fox, e con la proprietà della WWE da qui al 2019. Ma al momento, gli azionisti di maggioranza della WWE sono molto bella.