Inizia con questi episodi classici di 'ER' ora che il grande dramma è su Hulu

Inizia con questi episodi classici di 'ER' ora che il grande dramma è su Hulu


NBC

Gli anni '90 sono stati un tipo molto diverso di età dell'oro in televisione rispetto a quella in cui siamo ora. La profondità e l'ampiezza della qualità non erano così grandi come lo sono oggi, ma i migliori spettacoli ( Seinfeld, NYPD Blue, Frasier, Friends ) non erano solo tra i migliori mai realizzati, ma erano spesso i più votati della loro epoca.



Nessuno spettacolo ha esemplificato questa breve ma gloriosa convergenza di qualità e popolarità più di È , il dramma ospedaliero della NBC che ha vinto Emmy e rave della critica, e ha fatto grandi star con George Clooney, Julianna Margulies e altri, il tutto mentre dominava gli ascolti con numeri che avrebbero fatto piangere d'invidia i produttori dei più grandi successi di oggi. È stato un affare così importante, all'istante, che la prima cosa che Quentin Tarantino ha scelto di dirigere dopo Pulp Fiction era un episodio di questo spettacolo. (La maternità della prima stagione, che sfortunatamente non è un punto culminante né per Tarantino né per È .)

Ma perché È non è stato disponibile su una piattaforma di streaming, mentre le sue repliche sono apparse solo a intermittenza via cavo nel corso degli anni (Pop ha gli attuali diritti, trasmettendolo nei pomeriggi dei giorni feriali), il suo posto nella coscienza della cultura pop ha purtroppo iniziato a svanire, in particolare tra gli spettatori che non erano vivi o abbastanza grandi per guardarlo durante i suoi giorni da Doug-and-Carol.

Ieri, però, Hulu ha aggiunto l'intera serie alla sua libreria, e tu puoi andateci adesso per guardare uno o tutti i 331 episodi. Non è più il Santo Graal dei drammi in streaming (questo titolo ora spetta a... Omicidio , probabilmente, però Ed è il meno probabile che venga mai trasmesso in streaming, a causa dei conflitti su chi lo possiede), e ora una nuova generazione può finalmente vedere ciò di cui le persone di mezza età si sono entusiasmate per anni.

Ci saranno aggiustamenti, ovviamente. Questo è un grande dramma di un'epoca in cui quel concetto era definito in modo diverso. È principalmente una procedura medica con archi di personaggi in corso (anche se alcuni pazienti e altri problemi di lavoro rimangono per molti episodi), appena eseguiti a un livello incredibilmente alto, in particolare durante le prime sei o sette stagioni. C'è anche solo una tonnellata di cose da guardare, anche se decidi di scappare ogni volta che il tuo membro del cast originale preferito fa lo stesso.

jaden smith sta perdendo la testa

Quindi, se diverse centinaia o anche poche dozzine di ore di drammi ospedalieri sembrano un impegno troppo grande nell'era di Peak TV, ecco un È campionatore per i neofiti, con dieci degli episodi migliori e/o più rappresentativi dello show. Cercherò di ridurre al minimo gli spoiler, soprattutto perché alcuni di questi sono memorabili per cose che sono state incredibilmente scioccanti per il pubblico in passato, ma è impossibile non rivelare nulla .

Al Trauma 2, andiamo!

non ci dividerà bandiera strappata

24 ore (stagione uno, episodio uno)

È il primo episodio è andato in onda di lunedì, prima di una resa dei conti programmata con quella del 1994 Altro nuovo dramma dell'ospedale di Chicago, Chicago speranza , che lo show della CBS avrebbe dovuto vincere facilmente. Invece, questo pilot lungo un film è stato un tale successo che Speranza a malapena ha nemmeno litigato il giovedì prima che la CBS lo spostasse. 24 Hours imposta immediatamente il tono caotico dello spettacolo, seguendo il capo residente di Anthony Edward Mark Greene attraverso un lungo turno, mentre introduce rapidamente gli altri giocatori: il cattivo amico pediatra di Mark, Doug Ross (Clooney), l'amichevole residente Susan Lewis (Sherry Stringfield), il brusco chirurgo Peter Benton (Eriq La Salle), la saggia infermiera Carol Hathaway (Margulies) e il nostro personaggio POV, lo studente di medicina con gli occhi spalancati John Carter (Noah Wyle). La sceneggiatura a lungo accantonata di Michael Crichton e la regia di Rod Holcomb hanno stabilito un'estetica da film d'azione per quello che era stato un genere piuttosto tranquillo, dando momenti salienti all'intero cast: Susan che dà a un paziente la diagnosi che non vuole sentire, Doug che difende un bambino abusato, Benton che cerca di fare l'eroe quando non sono disponibili chirurghi più esperti, in un modo che chiarisce perché questo è stato un successo immediato.

Blizzard (Stagione uno, episodio 10)

Una o due volte a stagione, la serie faceva un episodio di vittime di massa in cui il pronto soccorso generale della contea era sopraffatto dai pazienti e i medici dovevano trovare soluzioni creative per salvarne il maggior numero possibile. Questo è stato il primo, che ha coinvolto un tamponamento in autostrada durante una tempesta di neve, e mentre la portata di questi eventi sarebbe diventata più grande - portando a un momento di auto-parodia che coinvolgeva un elicottero che inseguiva e uccideva un dottore stagioni dopo - la ricetta è già avvincente, in particolare in un momento che coinvolge Bob (Małgorzata Gebel), un impiegato immigrato che dimostra di essere molto più di quello che sembra.

Love's Labor Lost (Stagione uno, episodio 19)

rina sawayama --stfu!

È il marchio di fabbrica di 's era il modo in cui accelerava il ritmo non solo dei drammi medici, ma dei drammi TV in generale, ma poteva essere molto potente quando si muoveva a un ritmo più maestoso, come probabilmente nel più grande episodio dello show, un rallentatore di Murphy's Tragedia legale per un paziente del dottor Greene. Presenta anche una delle prime delle tante apparizioni di Before They Were Stars, di Bradley Whitford come padre in attesa.

Hell and High Water (Stagione due, episodio sette)

Se Clooney non era già una superstar alla fine della prima stagione (in realtà, dalla fine della scena He's a little kid! nel pilot), sicuramente lo era alla fine di Hell and High Water, dove Doug , a un bivio professionale, deve fare l'eroe quando si imbatte in un ragazzo intrappolato in un tombino durante un acquazzone torrenziale. Corny ma incredibilmente efficace, grazie in gran parte al carisma costante del futuro Danny Ocean, Hell e High Water è stato spesso imitato, poiché le stagioni successive avrebbero fatto almeno un riflettore da solista su un personaggio che salvava la vita lontano dal pronto soccorso (come Carol intrappolato in una rapina in un minimarket, cercando di riparare un ladro interpretato da Ewan McGregor), ma mai vicino alla duplicazione.

Night Shift (stagione tre, episodio 11)

Benton è sempre stato il mio preferito del gruppo originale, anche se - o forse perché (sono un ragazzo arrogante nella mia adolescenza e vent'anni) - era un arrogante rompipalle. Lo spettacolo simpatizzava con Peter, ma non cercava mai di attenuare la sua fondamentale abrasività, che può essere particolarmente difficile da guardare qui, nel culmine di un arco ospite con Omar Epps nei panni dello stagista chirurgico Dennis Gant, che non può mai essere all'altezza dell'intenso , standard esigenti. C'è un momento durante un trauma che è tra i più oscuri che questo spettacolo abbia mai fatto.

Exodus (Stagione quattro, episodio 15)

Una delle cose divertenti degli episodi delle vittime di massa è stato vedere i personaggi costretti a ruoli inaspettati. In questo, una fuoriuscita di sostanze chimiche mette quasi immediatamente fuori combattimento il capo del pronto soccorso Kerry Weaver (Laura Innes), e nel caos che segue, è in qualche modo John Carter a prendere il comando e assicurarsi che le cose vadano bene. C'è anche uno straziante MacGyver sottotrama in stile in cui Doug e Carol sono intrappolati in un ascensore con una bambina la cui attrezzatura salvavita è stata lasciata nella hall perché nessuno aveva previsto un blackout durante il breve viaggio al piano di sopra.

Of Past Regret and Future Fear (Stagione quattro, episodio 20)

Tra gli elementi che hanno contraddistinto È dalla maggior parte dei suoi predecessori: i pazienti morivano con una buona dose di regolarità, e sia i pazienti vivi che quelli morti erano di solito corpi anonimi portati al pronto soccorso per essere salvati o meno. (I precedenti programmi medici spesso trattavano i pazienti alla pari dei loro medici.) Di tanto in tanto, lo spettacolo andava contro quest'ultima idea, ma di solito appoggiandosi alla prima, con una Guest Star molto speciale che veniva a morire al County General . Il meglio di questi riguarda Michael Rapaport come un uomo che muore lentamente di ustioni chimiche che non riesce a convincere la sua famiglia estranea a venire a salutarlo, nonostante i migliori sforzi di Carol. Sai esattamente dove sta andando, ma colpisce molto duramente lungo la strada.

(A proposito di ospiti speciali, la serie ha fatto un buon lavoro nel corso degli anni portando grandi nomi per interpretare medici che si sono scontrati con i clienti abituali, nessuno meglio di Alan Alda in un arco dall'inizio della sesta stagione, interpretando un leggendario specialista di emergenza che rifiuta accettare di non essere più l'uomo, o il dottore, che era una volta.)

Be Still My Heart/All in the Family (Sesta stagione, episodi 13 e 14)

cosa c'era nella valigetta in pulp fiction yahoo risposte

Non voglio dire molto su questo due parti, tranne che coinvolge Carter e Lucy Knight (Kellie Martin) che cercano di curare un malato di mente (David Krumholtz), e che la seconda metà ti lascerà a bocca aperta in una palla entro la fine di esso. Mi dispiace, ma non mi dispiace, per averlo consigliato.

Orion in the Sky (Stagione otto, episodio 18)

Se c'era un difetto fondamentale nella serie, era che non riusciva a scrollarsi di dosso la sua dipendenza dal far soffrire i propri medici in nome del dramma. Lo staff del pronto soccorso ha avuto un numero di vittime assurdamente alto in 15 stagioni, e Mark Greene in particolare è diventato l'equivalente di Job dello show dopo un po'. Tuttavia, questo episodio che racconta il suo ultimo turno al County General - ma non l'episodio finale della serie di Anthony Edwards - è potente perché si sofferma molto meno sul motivo per cui Mark se ne va che su ciò che lo ha reso un tale appuntamento in quel posto per cominciare .

(Anche la Lettera, che coinvolge anche il destino finale di Mark, è piuttosto spettacolare, e vorrei che fosse stata la fine della storia invece dell'episodio che l'ha seguita.)

E alla fine... (Stagione 15, episodio 22)

Quando la serie è passata a un cast di seconda generazione, e poi a una terza, è diventato più prevedibile, ma il mestiere era ancora abbastanza forte che ogni volta che tornavo dopo una lunga assenza, la mia reazione immediata era, Oh, giusto: questo è il motivo per cui l'ho adorato in primo luogo! Il finale della serie di lungometraggi (anch'esso diretto da Holcomb) è una bellezza discreta che funziona sia come tributo ai personaggi successivi che come lettera d'amore alla banda originale, poiché un gruppo di vecchi preferiti scende a Chicago per partecipare a un evento di beneficenza, mentre il figlio di un personaggio precedente si presenta per il primo giorno al County General. Il tutto è piacevolmente a tutto tondo senza mai spingersi troppo oltre, e realizza qualcosa a cui molti finali aspirano, ma che pochi ottengono: ti fa capire che questa è la fine della storia, e perché, creando anche l'impressione che un altro episodio potrebbe andare in onda una settimana dopo e funzionerebbe perfettamente.

Quindi quelli sono 10, ma se volessi semplicemente iniziare dall'inizio e andare avanti, faresti bene per molto tempo. Non li fanno più così, ma almeno ora è più facile vedere cosa hanno fatto e come.

in che anno sono uscite le selle fiammeggianti?

Per te altro È veterinari, quali sono alcuni altri che potresti consigliare ai nuovi arrivati ​​per apprezzare questo classico a lungo assente?

Alan Sepinwall può essere raggiunto a sepinwall@uproxx.com . Discute settimanalmente di televisione sul podcast TV Avalanche. Il suo nuovo libro, Breaking Bad 101 , è ora in saldo .