Alla ricerca di Steve Guttenberg, la più grande star della commedia degli anni '80 e protagonista della mia storia di celebrità preferita

Alla ricerca di Steve Guttenberg, la più grande star della commedia degli anni '80 e protagonista della mia storia di celebrità preferita

Avevo così tante domande per Steve Guttenberg.

L'uomo occupa quella che è probabilmente una posizione storicamente unica nel panorama culturale. Fresco di scuola superiore nel 1976, si è trasferito a Los Angeles con 300 dollari in tasca per diventare un attore. Dopo aver creato il suo finto studio in un lotto della Paramount (sono diventato il mio agente, dice), Guttenberg ha ottenuto il suo primo ruolo da protagonista nel 1977, all'età di 19 anni ( Le cronache del pollo ). Nonostante un nome divertente, un volto non particolarmente memorabile e nessun evidente talento per la commedia fisica, è diventato relativamente rapidamente la più grande star della commedia degli anni '80, con ruoli nel film di grande successo Accademia di polizia franchising, Bozzolo (e il suo seguito), Corto circuito , e Tre uomini e un bambino (e suo Continuazione). Per un po' è stato testa a testa con Tom Hanks in termini di fama ( Secondo voci ce l'ha Hanks lo ha battuto per il ruolo in spruzzi e ho rifiutato la parte in Accademia di polizia che alla fine andò a Guttenberg).



E poi Guttenberg è quasi scomparso, senza ruoli cinematografici tra il 1990 e il 1995. Negli anni 2000 ha iniziato a diventare uno di quegli attori più laboriosi che non si vedono mai (vedi anche: Roberts, Eric) con ruoli in tutto, da Veronica Mars a Sharknado 4 e Lavalantola, così come suo Continuazione, 2 Lava 2 Lantula . Il momento clou di questo periodo è stato probabilmente Guttenberg che interpreta se stesso probabilmente nel miglior episodio di festa giù , offrendo la linea immortale della vasca idromassaggio Dovresti davvero toglierti la biancheria intima, i getti si sentono benissimo sulle tue palle.

L'amabile shtick di Guttenberg sembrava diventare incandescente, poi si è bruciato, prima di diventare uno scherzo ironico. In questi giorni quasi tutti i semi-famosi influencer dei social media sembrano inconsapevolmente canalizzare il marchio di positività inoffensiva di Guttenberg. Ho già detto che anche Guttenberg tiene? il Guinness dei primati per la maggior parte degli hot dog preparati in meno di un minuto? Chi ha bisogno di un EGOT quando ce l'hai?

Sembrava che si fosse dilettato nella fama e fosse uscito dall'altra parte, e appare per tutto il mondo felice e in salute. In tipico stile eclettico Guttenbergian, questa settimana stava promuovendo Bravo ragazzo , l'ultimo della serie antologica horror di Blumhouse Nell'oscurità per Hulu . Nel Bravo ragazzo , una divertente commedia horror satirica in cui Judy Greer adotta un cane di supporto omicida, Guttenberg interpreta l'editore sofferente di Greer al giornale locale. Il film è uscito il 12 giugno, in concomitanza con la Pet Appreciation Week, che è stato uno strano momento di commozione per me personalmente.

Vedi, Steve Guttenberg recita anche accanto a un cane nella mia storia di incontri con le celebrità probabilmente più bella di sempre. Sarebbe stato circa il 2008. La mia ragazza all'epoca si prendeva cura del cane del suo coinquilino, un dalmata amabile ed energico (penso che si chiamasse Arthur?) che quel giorno era affetto da diarrea esplosiva. Mentre lasciava il loro appartamento nell'Upper West Side di Manhattan, alle prese con la bestia maculata e cercando disperatamente di convincerlo a scendere dal marciapiede mentre sputava acqua marrone dall'ano, chi dovrebbe tentare di intavolare una conversazione? Esatto, Steve Guttenberg, l'ex star di Accademia di polizia. Gli era capitato di mangiare in un bar all'aperto in quel momento, e The Gute, ignorando il cane, iniziò una conversazione con l'allora ragazza, scoprì che stava andando a scuola per il teatro e si offrì di discutere di recitazione con lei tempo, o qualcosa del genere. Le ha anche dato il suo numero.

Naturalmente, ho raccontato questa storia almeno 100 volte da allora. Chi usa un cane con diarrea come rompighiaccio? Leggendario. Non ho mai avuto le palle per fare scherzi a Steve Guttenberg, anche se spesso ci ho pensato. Cosa si dice?

12 anni dopo, il destino ci aveva riuniti, ancora una volta per un cane. Posso chiederti com'è vivere nel bagliore di un tale successo? Come deve essere avere interazioni costantemente dimenticabili con persone che le ricorderanno per il resto della loro vita? E come ha fatto a trovare il tempo per diventare un campione di hot dog? Come ho detto, molte domande.

Non appena ci siamo messi al telefono, tuttavia, è diventato abbondantemente chiaro che il vero Steve Guttenberg, o almeno quello con cui stavo parlando, non aveva molto in comune con quello immaginario di festa giù che va commando nella vasca idromassaggio. Lo Steve Guttenberg a cui io stava parlando era sobrio e serio sul suo mestiere, che ha paragonato più volte alla pittura. Penso che siano passati circa 90 secondi quando Guttenberg ha confrontato la sua produzione rallentata dei primi anni '90 con il Periodo blu di Picasso che mi sono reso conto che non sarei mai stato in grado di chiedergli di parlare con la mia ex ragazza per un cane che caga. Nel contesto della chiamata, sarebbe stato come scagliargli in testa un sacchetto di cacca di cane solo per vedere come si sarebbe abbassato.

Non potevo insultare Steve Guttenberg in quel modo. Anche se lui avevo una volta mi ha quasi tradito. Forse questa è la chiave del suo primo successo, che vogliamo sempre vederlo come un bravo ragazzo. Quindi certo, forse non ho scoperto la Stele di Rosetta della fama della commedia degli anni '80. Ma cosa mi aspettavo in un'intervista di 20 minuti? Steve Guttenberg ha scritto due memorie. Forse dovrei leggerli.

-

Buon giorno. Come va? Stai facendo molta pubblicità per questo?

Siamo, sì, è una foto molto discussa. Quindi la gente vuole sentirne parlare.

Andremo prima con i grandi. Qual è il tuo rapporto con la fama di questi tempi?

Sono stato molto fortunato. Ho iniziato nel mondo del cinema quando avevo 17 anni. Quando ne avevo appena compiuti 18, ho fatto un film chiamato I ragazzi del Brasile (1978), con Olivier e Peck e James Mason, Uta Hagen. Quindi ho iniziato il percorso della fama abbastanza presto e l'ho sempre guardato con grande rispetto.

nome del gatto in sabrina la strega adolescente

Hai fatto consapevolmente un passo indietro rispetto alla recitazione negli anni Novanta?

No, sono un artista e faccio la stessa cosa ogni giorno. Lo metto in una giornata di 10 ore e faccio sempre qualcosa di creativo, che si tratti di dipingere, seguire un corso di danza, seguire un corso di recitazione, movimento teatrale, maschera, scrittura, e lo faccio da oltre quattro decenni . Quindi è la stessa cosa per me ogni giorno. È spettacolo ed è business. Quindi il mio lavoro è fare spettacolo, essere il miglior artista che posso essere, il più creativo e il più aperto, l'artista più esplorativo che posso essere.

E l'azienda vende quadri. Quindi a volte i tuoi quadri vengono venduti in galleria e a volte no. C'è stato un periodo durante il Periodo Blu per Picasso in cui i suoi dipinti non hanno venduto così vigorosamente. Van Gogh non ha mai venduto un dipinto fino ad anni dopo. Quindi essere un artista è la stessa cosa per me ogni giorno. Sono stato molto, molto fortunato ad avere l'attività un po' più che eccezionale per me e ha premiato la mia famiglia, i miei amici e me stesso con una grande qualità di vita di cui tutti possiamo godere. Quindi ogni decennio è stato lo stesso per me. Svegliati ogni giorno, sii creativo.

Per come me lo immagino, sei in una posizione in cui ti senti a tuo agio, e non so, forse puoi semplicemente accettare un lavoro ogni tanto quando sembra particolarmente interessante. Quanto sono vicino?

In realtà, sei piuttosto lontano dal segno.

Va bene.

Sì, sono solo fortunato a non aver mai lavorato un giorno in vita mia. Mi alzo e sono creativo ogni giorno. Come ha detto Robert Frost, quando la tua vocazione incontra la tua vocazione, allora non devi mai lavorare. Ed è stato così per me da quando avevo 12 anni, guadagnando 2 dollari a performance facendo Jack and the Beanstalk. Ho cercato sbocchi dove posso creare arte. Quindi alcuni giorni cucino, a volte ballo, altri giorni filmo e un attore potrebbe fare solo ciò che gli viene offerto. Quindi, quando mi viene offerto un corso di danza, deciderò se voglio prenderlo. Se mi viene offerta una lezione di maschera e non la maschera del coronavirus, ovviamente, ma maschere teatrali, deciderò se voglio prenderla. E se mi viene offerta una foto, deciderò se voglio farlo. Le mie decisioni si basano sempre sulla mia famiglia e sulla mia capacità creativa di aggiungere qualcosa al pezzo. È piuttosto semplice.

Allora stai ricevendo molte offerte in questi giorni?

Sì. Molto fortunato. Sono sempre stato molto fortunato. Ho sempre ricevuto offerte per fare cinema o film o televisione e per via del successo commerciale di alcune delle immagini che ho fatto, questo aumenta la quantità di offerte, ma sono fortunato. Non sono mai stato senza lavoro.

Quindi ho letto che avevi, quando sei uscito per la prima volta a Hollywood, avevi questa cosa in cui creavi il tuo finto studio di ufficio. Qual era la storia con quello?

Vero. Sono arrivato a Hollywood quando avevo 17 anni e mezzo e avevo due settimane per diventare una star del cinema. E poi sono dovuto tornare ad Albany State e iniziare la mia carriera universitaria. Così ho girato per tutti gli studi. Ho scoperto che la Paramount era la regina madre di tutte. Così mi sono intrufolato alla Paramount, ho trovato l'edificio del trucco Lucille Ball, ho trovato un ufficio, ho preso dei mobili, ho preso un telefono e ho iniziato a diventare il mio agente. E da lì è partito.

Ti sei mai messo nei guai per avere questo ufficio non autorizzato lì?

non direi guai. Direi che sono stato sorpreso a passeggiare per lo studio alle tre del mattino spesso. Sarei il fantasma della Paramount. E io, una volta ogni tanto, una guardia mi prendeva in bicicletta, mi mostrava al cancello di Bronson e io entravo semplicemente al cancello di Gower. Quindi non importava.

Vivi ancora a Manhattan adesso?

anonimo e v per vendetta

No, io e mia moglie ci siamo trasferiti in una città chiamata Pacific Palisades in California.

Sei stato nell'Upper West Side per un po'. Quanto tempo sei stato a New York? E quando vi siete trasferiti?

Sono stato lì quasi 20 anni e ci siamo trasferiti in California due anni fa.

Ti manca? Sembra che dovresti davvero amarlo molto per essere lì 20 anni.

Lo adoro. Amo New York. È intrattenimento ad ogni isolato. Cammini lungo l'isolato e c'è un poster per Mia bella signora . E c'è un'edicola con tutti i giornali, qualcuno che parla francese quando passa, qualcuno che passa con una pizza, qualcuno che porta cibo cinese, un fattorino che arriva con cibo tailandese, gli edifici iconici. Cammini lungo la 76a strada, la 76a est, la bellissima architettura. Tu vai al Met. Tu vai al MoMA. Tu cammini in centro. Cammini in centro. Assolutamente la più grande città del mondo.

Hai trovato cose in Pacific Palisades che ti fanno sentire bene per essere partito?

Assolutamente. C'è un Pierson Playhouse , che è un meraviglioso teatro in Pacific Palisades. Hanno sempre piatti fantastici. E la biblioteca è magnifica a Pacific Palisades. Hai le montagne, hai il mare, hai la spiaggia, hai fantastici club del libro, un club per donne, Il club dell'ottimista . Hai il Club delle Forze Armate. Non mancano. C'è una grande libreria. Quindi non c'è mancanza di stimoli intellettuali, ma una volta che smetti di paragonare New York a Los Angeles, allora puoi avere una vita di successo in entrambi e una grande qualità della vita.

Quindi cosa c'era in questo ruolo particolare che ti ha fatto venire voglia di farlo?

Bene, l'ufficio di Jason Blum ci ha chiamato e mi ha chiesto se ero interessato. Quindi ho letto la sceneggiatura di Aaron e Will Eisenberg, e ho pensato che avessero fatto un ottimo lavoro. E io sono un fan di Tyler MacIntyre . Non so se hai visto qualcuno dei suoi lavori, Ragazze tragedia , Patchwork , è un ragazzo di talento e Judy Greer è una delle attrici più talentuose che lavorano oggi. Quindi sono stato contento di poterla supportare. E questo è il mio lavoro, supportare Judy Greer.

Quali sono alcuni dei tuoi film preferiti degli ultimi anni qui?

mi è piaciuto Uscire . Ho solo pensato che fosse geniale. Pensavo che Jordan Peele avesse fatto un lavoro incredibile e questo è probabilmente il mio film preferito negli ultimi anni.

Graviti ancora verso la commedia o cerchi di allontanarti da essa? Ti importa?

Non mi importa. Sono un pittore, quindi a volte dipingerò una natura morta. A volte dipingo un paesaggio. A volte faccio ritratti, dipingo. Ed è questo che è recitare, dipingere. Quindi potresti divertirti a dipingere il tuo ritratto di famiglia più di quanto ti divertirai a dipingere uno sconosciuto, ma è la gioia del mestiere. E sono stato molto, molto fortunato a poter intrattenere il mio mestiere per 40, quasi 45 anni a livello professionale. E poi immagino, 50 anni, sì, 50 anni facendo il mestiere da quando avevo 12 anni.

Pensi che la commedia sia molto diversa ora rispetto agli anni ottanta, quando eri gentile il volto della commedia cinematografica?

No. La commedia è la stessa. Sarà sempre lo stesso. La gente ride della verità. Non è mai stato diverso da quando Shakespeare ha avuto il Globe e i Groundlings a buon mercato ed erano lì che sono iniziate le risate e poi sono tornati ai ricchi sedili costosi. La commedia è la stessa. Ecco perché, dai un'occhiata a Laurel e Hardy. Riderai. Non c'è niente di diverso tra la commedia di Seth Rogen e la commedia di Laurel e Hardy. È divertente. Ecco perché ridi. È vero. Questo è un fatto.

Che ne dici di entrare nel mondo dello spettacolo? Pensi che sia diverso ora rispetto a quando sei uscito per la prima volta a Los Angeles?

No, è lo stesso. Fai il miglior lavoro che puoi con l'attrezzatura che ti viene data. Quindi, se assomigli a Brad Pitt, avrai una traiettoria diversa rispetto a se assomigli a Paul Giamatti o se assomigli a me. Diverso. E questo è cinema e cinema. Il problema è che la maggior parte delle persone considera il cinema e la recitazione cinematografica, e non si tratta solo di recitazione. C'è anche il teatro. Quindi se assomigli a Brad Pitt, o assomigli a Paul Giamatti o a me, puoi interpretare ruoli che non ti assomigliano a teatro. Considerando che in televisione, sarebbe molto difficile per Brad Pitt sminuire la sua fortuna ragazzo solitario, a causa del suo aspetto. Ma poteva recitarlo in teatro molto facilmente. Quindi penso che sia lo stesso di quando ho iniziato. Allenati, leggi, diventa il più intelligente che puoi e lavora più duramente che puoi ogni giorno per convincere la gente a vederti come artista e in teatro puoi assolutamente guadagnarti da vivere per il resto della tua vita. E nel cinema e in televisione, è un po' più capriccioso, ma, e c'è più consapevolezza, ma penso che sia lo stesso. Devi allenarti e anche la fortuna ha molto a che fare con questo.

Il teatro era una cosa importante per te e la tua famiglia quando eri piccolo?

Assolutamente. O si. Andavamo sempre a teatro. Ho fatto teatro costantemente ed è un modo fantastico per imparare il tuo mestiere perché se non lo fai bene mercoledì sera, lo faremo alla grande giovedì sera ed è una grande opportunità per allenarti.

'Good Boy' è attualmente disponibile su Hulu . Vince Mancini è acceso Twitter . Puoi accedere al suo archivio di recensioni qui .