LiveLeak, il famigerato host di video di decapitazione online, non c'è più

LiveLeak, il famigerato host di video di decapitazione online, non c'è più

LiveLeak, il controverso sito web che ospitava video shock tra cui la decapitazione del giornalista statunitense James Foley e l'esecuzione di Saddam Hussein, è stato rimosso dopo quasi 15 anni di attività.

Fondato originariamente nel 2006, come derivazione del sito di condivisione video grafico Ogrish, il LiveLeak con sede a Londra mirava a ospitare filmati non censurati di contenuti che non sarebbero stati consentiti su siti come YouTube, inclusi filmati di guerra, incidenti e altri incidenti violenti. Fondamentalmente, ha raccolto il peggio dell'umanità in un posto comodo e traumatizzante.

A differenza di Ogrish, tuttavia, LiveLeak ha posto l'accento sull'attivazione del cosiddetto giornalismo cittadino e sul fornire una panoramica degli eventi più oscuri del mondo, dalle brutali operazioni dei cartelli della droga, agli attacchi aerei militari statunitensi in Afghanistan. È stato anche accusato di essere un terreno fertile per le teorie del complotto.

LiveLeak ha inoltre apportato alcune modifiche alla sua politica di censura nel corso degli anni, come nel 2014, anno in cui è stato pubblicato vietato futuri video di decapitazione dell'ISIS dopo l'omicidio di Foley (anche se ciò non gli ha impedito di ottenere il titolo di Il sito preferito dello Stato islamico per i video sulla decapitazione più tardi quell'anno).

Gli ultimi quindici anni sono stati delle folle montagne russe per tutti i soggetti coinvolti, afferma il co-fondatore di LiveLeak Hayden Hewitt, in un dichiarazione pubblicato sul suo sito di condivisione video sostitutivo, ItemFix. Il fatto è che non è mai stato meno che esaltante, stimolante e qualcosa per cui eravamo tutti pienamente impegnati. Niente dura per sempre però e, come abbiamo fatto tanti anni fa, abbiamo sentito che LiveLeak aveva ottenuto tutto ciò che poteva ed era tempo per noi di provare qualcosa di nuovo ed eccitante.

Il mondo è cambiato molto in questi ultimi anni, Internet insieme ad esso, e noi come persone, aggiunge. Sono seduto qui ora a scrivere questo con un misto di dolore perché LL non è stato solo un sito web o un'azienda, ma uno stile di vita per me e molti dei ragazzi, ma anche un'autentica eccitazione per il futuro.

Anche se so che molti di voi saranno sconvolti, forse arrabbiati, per la nostra decisione, spero che comprendiate anche le nostre ragioni e apprezziate il fatto che, insieme a voi, abbiamo attraversato insieme momenti interessanti e altri pazzi. A volte è proprio il momento giusto per tracciare un nuovo percorso.

ItemFix è descritto come un sito per la creatività e il divertimento, che divieti esplicitamente contenuti inclusi media sensibili come violenza eccessiva o sangue, nonché qualsiasi contenuto di odio. È qualcosa di completamente diverso, scrive Hewitt, completamente nuovo e qualcosa che ci sentiamo entusiasti di affrontare. Si spera che ciò significhi anche meno disinformazione e infanzia rovinata, anche se resta da vedere quanto saranno rigide le nuove restrizioni.