Adolescenti che hanno cambiato il mondo

Adolescenti che hanno cambiato il mondo

I giovani si stanno rialzando. Ne abbiamo abbastanza della politica arretrata, delle tasse estorsive degli studenti e dell'agevolazione delle sparatorie di massa nelle scuole. Non vogliamo che il nostro futuro sia dettato da anziani d'élite che ci patrocinano, si contraddicono e fondamentalmente continuano a fare cazzate.

Le ultime due settimane sono state una testimonianza della rivoluzione giovanile. Gli adolescenti negli Stati Uniti hanno protestato instancabilmente contro la violenza armata, mentre nel Regno Unito mercoledì Stormzy ha parlato per una generazione quando ha denunciato l'inerzia di Theresa May per l'incendio di Grenfell. Ma non importa quanto potentemente parliamo o quanto abbiamo ragione, la passione, la rabbia e l'attivismo dei giovani sono troppo spesso liquidati come giovani che buttano i loro giocattoli fuori dalla carrozzina.

Quindi non sorprende che adulti adulti nella vita reale stiano trollando gli studenti della sparatoria della scuola della Florida su Twitter. Dopo la morte di 17 persone in una scuola superiore di Parkland, gli adolescenti statunitensi sono usciti in tutta forza per chiamare BS sulle leggi sulle armi del paese. Oltre a mettere in scena una morte fuori dalla Casa Bianca, gli adolescenti si sono rivolti a Twitter per implorare l'importanza del controllo delle armi. Ed è qui che devono affrontare il ridicolo dei guerrieri della tastiera con il segno di spunta blu.

Peggiore notizia da quando i loro genitori hanno detto loro di ottenere un lavoro estivo, il 'regista, autore e oratore' Dinesh D'Souza ha risposto a una fotografia di adolescenti traumatizzati che guardavano i legislatori della Florida continuare a sostenere la vendita di armi. Non solo questo è senza cuore – e un colpo a buon mercato – ma riecheggia il disprezzo per le voci giovanili che stiamo vedendo in tutto il mondo.

Proprio il mese scorso il BES ha pubblicato un rapporto in cui affermava che i giovani non hanno avuto lo stesso impatto nelle elezioni britanniche del 2017 come si pensava in precedenza. Il nostro 'terremoto giovanile' è stato solo un tremito giovanile, hanno detto, e ovviamente la stampa lo ha apprezzato. Ma i giovani hanno fatto ondate politiche dall'inizio dei tempi. Non importa come sia articolato, attraverso i social media, scioperi o marce, l'attivismo giovanile è una forza potente da non sottovalutare. Per ricordarti come siamo in realtà i capi, ecco nove adolescenti attivisti che dimostrano che i sedicenni dovrebbero governare i nostri paesi.

MALALA YOUSAFZAI

Oggetto della candidatura ai BAFTA 2015 Mi ha chiamato Malala Malala Yousafzai e la più giovane vincitrice del Premio Nobel, è senza dubbio una delle adolescenti più stimolanti e famose che abbiano mai camminato su questa terra.

A soli 12 anni, Yousafzai era già una aperta sostenitrice dei diritti all'istruzione delle ragazze nella sua città natale controllata dai talebani in Pakistan. Dopo essere salita rapidamente alla ribalta attraverso la sua campagna, ha ricevuto minacce di morte dai talebani ed è stata uccisa da un uomo armato su uno scuolabus nel 2012, all'età di soli 15 anni. , ha continuato a essere un ispiratore ambasciatore per l'istruzione femminile, istituendo il Malala Fund solo un anno dopo.

Malala Yousafzai

JAZZ JENNINGS

Jazz Jennings aveva solo sette anni quando si è trovata sotto gli occhi del pubblico. Considerata una delle persone più giovani mai identificate come transgender, Jennings è passata sotto i riflettori per fare una campagna per i diritti dei trans, diventando un modello di riferimento.

Nel 2007 lei e la sua famiglia hanno co-fondato la TransKids Purple Rainbow Foundation per sostenere e assistere i giovani transgender. Jennings è stata anche il fulcro di un documentario e di una serie TV di realtà e ha scritto un libro di memorie nel 2016. Ora, a soli 17 anni, continua a essere un'attivista per i diritti LGBTQ+, dicendo a Dazed nel 2016: A causa del fatto che mi metto là fuori e la mia famiglia condividendo la nostra storia, (la gente ha detto) siamo stati in grado di avere un enorme impatto sulle loro vite.

Blusa smock in seta Fendi, gonna metallizzata con ruchesIsabel MarantFotografia Brianna Capozzi, ModaEmma Wyman

l'abbigliamento americano rende l'America di nuovo gay

HANNAH CAMILLERI / RAGAZZE CONTRO

Dopo essere stata molestata sessualmente a un concerto a Glasgow, la diciassettenne Hannah Camilleri ha condiviso la sua storia online ed è stata rapidamente inondata di risposte da altri con esperienze simili. Ispirata dal sostegno e indignata per la prevalenza di aggressioni sessuali ai concerti, Camilleri e le sue amiche hanno fondato Girls Against.

Lanciato nell'ottobre 2015, il collettivo, che si descrive sul proprio sito web come 'femministe intersezionali adolescenti', mira ad aprire una discussione tra fan, band e organizzatori di concerti per porre fine alle molestie. Dal lancio, il gruppo ha intervistato e ottenuto supporto da numerose band, è apparso in pubblicazioni a livello nazionale e ha un blog attivo che copre di tutto, dalle recensioni degli album ai pezzi femministi.

Hannah, Anna, Anni, Ava e Bea daragazze controPer gentile concessione diHannah Camilleri

XIUHTEZCATL MARTINEZ

A 17 anni, Xiuhtezcatl Martinez è un attivista per il clima, artista hip-hop e ha già tenuto tre discorsi alle Nazioni Unite. WTF hai fatto? Sua madre ha fondato l'organizzazione di sensibilizzazione ambientale Earth Guardians nel 1992, di cui Martinez è ora direttore della gioventù e portavoce. Tenendo discorsi in tutto il mondo da quando aveva sei anni, l'adolescente vuole educare i suoi coetanei sullo stato del pianeta.

L'adolescente con sede in Colorado è anche uno dei 21 giovani coinvolti in una causa che ha citato in giudizio il governo degli Stati Uniti e l'amministrazione Donald Trump per non aver agito sul cambiamento climatico. Rivolgendosi alle Nazioni Unite a New York all'età di 15 anni, Martinez ha detto: La posta in gioco in questo momento è l'esistenza della mia generazione.

YARA SHAHIDI

Star della sitcom americana Nerastro e il suo spin-off Cresciuto , Yara Shahidi sta mobilitando la sua influenza come modello di 18 anni per ispirare i giovani a impegnarsi in politica e attivismo. Shahidi è particolarmente schietto quando si tratta di rappresentazione a Hollywood, esprimendo l'importanza di personaggi più complicati e stratificati rispetto agli stereotipi unidimensionali. Oltre a promuovere la diversità, l'adolescente ha formato Yara's Club, un programma di tutoraggio per giovani donne che riunisce studenti delle scuole superiori per discutere di questioni sociali. Shahidi crede che i giovani abbiano il potere di cambiare il mondo, raccontando Oprah Winfrey : La nostra generazione si rende conto che l'età non è mai stata un limite in termini di attività sociale.

Fotografia Clara Balzary, stylingEmma Wyman

GIGLIO MADIGAN

Nel novembre 2017 la diciannovenne Lily Madigan è stata la prima adolescente transgender ad essere eletta ufficiale femminile per il Partito Laburista, ispirando innumerevoli giovani trans. Dopo la sua elezione, il partito è stato colpito dal contraccolpo di persone che sostenevano che le donne trans, in particolare le adolescenti trans, non dovrebbero essere autorizzate a candidarsi per le liste di candidati tutte al femminile. L'adolescente ha ricevuto così tanto odio online che alla fine ha twittato: Per favore, smettila. Sono così angosciato mentalmente che non riesco a dormire, mangiare o andare a scuola.

Madigan era già stata agli occhi dell'opinione pubblica come attivista LGBTQ+ l'anno precedente quando ha intrapreso un'azione legale dopo che la sua scuola ha affermato che indossava abiti maschili o si trovava una nuova scuola. Dopo aver assunto un avvocato, Madigan ha vinto la causa e la scuola si è scusata. Rimanendo forte di fronte all'esercito transfobico di Twitter, Madigan continua a fare campagna per i diritti dei trans e ha affermato di voler fare di nuovo la storia come prima deputata transgender.

Per gentile concessione di @madigan_lily

AMIKA GEORGE

Nel dicembre dello scorso anno, la diciottenne Amika George ha guidato una marcia in parlamento per protestare contro la povertà del periodo. Gli sforzi dell'adolescente hanno ricevuto il sostegno di una serie di celebrità tra cui Daisy Lowe e la fondatrice di Gurls Talk e la star di copertina di Dazed Adwoa Aboah.

Dopo aver visto un articolo sulle ragazze di Leeds che saltano la scuola perché non potevano permettersi i prodotti mestruali, George ha lanciato una petizione chiamata #FreePeriods. La sua campagna in corso si sforza di convincere il governo a fornire prodotti sanitari gratuiti a tutti i bambini del Regno Unito, iniziando inizialmente dalle ragazze che si qualificano per i pasti scolastici gratuiti. George mira anche a respingere l'idea dotta che i periodi siano vergognosi, dicendo a Dazed: L'unico modo per liberarci del tabù è parlarne (periodi).

GAVIN GRIMM

Quando il quindicenne Gavin Grimm ha usato i bagni del ragazzo nella sua scuola in Virginia nel 2014, non si aspettava di diventare un attivista mondiale per i diritti LGBTQ+. Dopo essere passato da femmina a maschio, Grimm ha ottenuto dal preside del liceo il permesso di usare i bagni dei ragazzi, ma dopo le lamentele dei genitori si è ritrovato coinvolto in un caso giudiziario e in un dibattito pubblico sui diritti dei trans. Quattro anni dopo e il caso non è stato ancora risolto, ma Grimm rimane una voce schietta nell'attivismo transgender.

Per gentile concessione di @GavinGrimmVA

SONITA ALIZADEH

Sonita Alizadeh è una rapper e attivista afghana che lavora per porre fine ai matrimoni precoci. Dopo essere fuggita dal regime talebano in Afghanistan, Alizadeh è cresciuta come rifugiata in Iran, dove i suoi genitori hanno cercato di venderla come una sposa adolescente quando aveva 16 anni. Poiché all'epoca era al centro di un documentario, la regista Rokhsareh Ghaem Maghami ha pagato $ 2000 per salvare Alizadeh dal matrimonio precoce, e la coppia ha continuato a creare un video musicale per la canzone dell'adolescente 'Brides For Sale'.

Dopo che la traccia ha guadagnato l'attenzione internazionale, Alizadeh è stata in grado di trasferirsi negli Stati Uniti dove ha ottenuto una borsa di studio per il liceo. Lavorando con l'organizzazione senza scopo di lucro The Strongheart Group, Alizadeh è una sostenitrice dei diritti delle donne ed è determinata a educare il mondo sui matrimoni precoci.