La tua guida definitiva a Helmut Newton

La tua guida definitiva a Helmut Newton

Nessuno ha lasciato un'impressione duratura sull'immaginario della moda come Helmut Newton. Assunto da Vogue Francia negli anni '50 prima di diventare famoso negli anni '70, Newton divenne famoso per i suoi scenari controversi, le immagini ipersessualizzate e le composizioni sorprendenti. Con elementi del suo lavoro legati ai temi del surrealismo - un movimento artistico dominante durante la sua giovinezza trascorsa crescendo a Berlino - l'amore puro di Newton per le donne belle e forti lo ha visto creare immagini cariche di pesanti sfumature di voyeurismo, sadomasochismo e feticismo.

Con il lavoro pubblicato in Nuovo , Regina , Voga , Vanity Fair , Lei e Playboy più 64 copertine per Vogue Paris Al suo attivo, la famosa opera di Newton spazia da potenti donne nude, che irradiano un senso di erotismo e potere, ai ritratti in bianco e nero di figure che vanno da Margaret Thatcher a David Bowie, Leonardo DiCaprio e Sophia Loren. Con una nuova grande mostra Helmut Newton - Una retrospettiva pronto a correre a Foam, Amsterdam , dal 17 giugno al 4 settembre, vi diamo un'autorevole educazione sul prolifico creatore di immagini.

A È PER UNA PISTOLA PER NOLEGGIO

Per citare Newton riferendosi alle sue stesse fotografie, 'la fotografia di alcune persone è un'arte. Il mio non lo è. Se capita di essere esposti in una galleria o in un museo, va bene. Ma non è per questo che li faccio. Sono una pistola a noleggio. Nonostante la lunga lista di musei e gallerie che hanno caratterizzato il suo lavoro, Newton si è rifiutato di definire il suo lavoro come arte. Cronaca della sua fotografia dal 1962 fino ai suoi ultimi editoriali per Voga , Una pistola a noleggio è letteralmente un libro fotografico del lavoro che Newton ha creato come una pistola a noleggio.

A Gun di Helmut NewtonDa noleggiaretramite tasche

B È PER GRANDI NUDI

Newton ha iniziato una serie di nudi tutti in bianco e nero nel 1980 che è venuto a definire la sua donna: potente, forte, assertiva e totalmente in controllo. Deciso a replicare la configurazione in una serie di fotografie della polizia di membri del gruppo terroristico Baader-Meinhof, Newton ha scattato foto a figura intera di donne nude invece che di terroristi. Presto cambierà il titolo del corpo di lavoro da I terroristi per I grandi nudi , è la sua fotografia di Henriette Allais - Big Nude III - che è diventata l'immagine dell'eroe della serie.

Autoritratto con moglie e modelle, Vogue Studio,Parigi 1981© Helmut Newton Estate /Fotografia Maconochie

C STA PER CHARLOTTE RAMPLING

Era sul set a Playboy riprese nel 1973 in cui Newton incontrò Charlotte Rampling, l'attrice e modella che presto sarebbe diventata la sua musa ispiratrice. Facendo un ritratto di lei seduta nuda su un tavolo da pranzo ad Arles, un bicchiere di vino in mano, come ha spiegato Rampling a Harper's Bazaar , è stato dopo le riprese che lei e Newton hanno acquisito maggiore familiarità. Playboy era solo una bella foto di me, nudo di schiena e seduto su una sedia. Poi Helmut disse: 'Possiamo ora fare un nudo, il nostro nudo?' La copia della fotografia di Rampling si trova nel suo garage.

Charlotte Rampling,Playboy, 1973Fotografia Helmut Newton

D È PER LA MORTE

Come un racconto tratto da una delle sue fotografie, Newton è arrivato alla sua morte prematura il 23 gennaio 2004 dopo aver schiantato la sua Cadillac appena fuori dal famoso hotel di Hollywood, Chateau Marmont, mentre trascorreva il suo inverno a Los Angeles come faceva ogni anno. Morendo all'età di 83 anni, Newton lasciò la sua allora moglie di 55 anni, June, meglio conosciuta come la fotografa Alice Springs. Nelle parole di Karl Lagerfeld, era la sua ultima foto, scattata da lui stesso.

Helmut Newton, Chateau Marmont, Los Angeles,Marzo 1985© David Fahey dalla mostraFilm provocatorio

E È PER DANZATORE ESOTICO

Il racconto fotografico di Mata Hari di Newton per Voga nel 1963 suscitò scalpore per il suo affascinante ritratto di una spia donna. Ispirata da Margaretha Geertruida 'Margreet' MacLeod, meglio conosciuta con il nome d'arte Mata Hari, era una ballerina esotica olandese della Frisia che è stata condannata per essere una spia prima di essere giustiziato dal plotone di esecuzione durante la prima guerra mondiale. il muro di Berlino, in seguito portato via da un recinto di filo spinato dalla polizia.

F È PER FETISH

Newton è la forza responsabile di portare i tabù del feticismo e del sadomasochismo nella fotografia di moda tradizionale e sulle pagine delle riviste popolari. Per Newton, la moda era una ricerca feticistica. Da Swimwear, l'immagine di un giovane Jerry Hall che sputa acqua su una modella in topless pubblicata da Voga , a Saddle I, l'immagine di un modello chino, inginocchiato in modo provocante su un letto dell'Hotel Lancaster con indosso una sella da equitazione che ha scattato per la rivista maschile Adamo , pubblicato da Voga a quel tempo, Newton non aveva paura di scioccare.

Due paia di gambe in calze nere,Parigi 1979© Helmut Newton Estate /Fotografia Maconochie

chris isaak si innamora

G STA PER RUOLI DI GENERE

Mettendo sempre alla prova i limiti dell'accettabilità sociale, la fotocamera di Newton ha fornito un obiettivo per esplorare il potere, la sessualità e i ruoli di genere, l'ultimo dei quali è stato sempre una sfida. Usando la fotografia per ribaltare le tradizionali norme di genere, le donne di Newton erano forti, dominatrici, pericolose e sessualmente libere, e le loro pose potenti ne erano una testimonianza. Le donne statuarie e amazzoniche di Newton iniziarono ad apparire Vogue Francia e altre pubblicazioni negli anni '70 proprio mentre il femminismo stava acquistando slancio, provocando clamore nel movimento delle donne.

Bergstrom oltreParigi, 1976© Helmut Newton Estate /Fotografia Maconochie

È PER LA FONDAZIONE HELMUT NEWTON

Entrambi un luogo chiave per il film cult Christiane F: Noi bambini dello zoo di Bahnhof e la sede della Fondazione Helmut Newton, la zona dello zoo di Berlino si trova nel quartiere di Charlottenburg. Situata a Landwehrkasino, un ex casinò di ufficiali militari prussiani, la fondazione protegge e conserva l'opera fotografica di Helmut e di sua moglie June Newton. Esibendo anche oggetti effimeri personali - fax, passaporti, oggetti di scena e vestiti - la fondazione stessa è stata fondata da Newton nel 2003 prima di aprire poco dopo la sua morte nel 2004. Il suo desiderio principale, che la fondazione non fosse un museo morto ma piuttosto un'istituzione vivente .

SONO PER 'IRON LADY'

Nella ritrattistica di Newton siede una fotografia della 'Signora di ferro' , Margaret Thatcher . Commissionato da Vanity Fair nel 1991, la fotografia è stata scattata ad Anaheim, in California. Rifiutandosi di posare senza sorridere nel caso corresse il rischio di sembrare sgradevole, prima di cedere al fascino del fotografo, la Thatcher non ha avuto scrupoli a dire a Newton che odiava il ritratto che ora si trova alla National Portrait Gallery di Londra.

Margaret ThatcherFotografia Helmut Newton

speakerboxxx/l'amore sotto le canzoni

J È PER JUNE NEWTON

Scritto e diretto da sua moglie di 56 anni, Helmut entro giugno dà uno sguardo dietro le quinte al processo di lavoro di Newton come fotografo. Avendo comprato a Newton una videocamera per Natale un anno che non riuscì a usare, June iniziò a usare la videocamera stessa, mettendo Newton dietro il suo obiettivo. Interpretazione intima della donna che lo conosceva meglio, il cortometraggio di 53 minuti presenta anche Carla Bruni e Cindy Crawford, due delle muse di lunga data di Newton.

K STA PER 'THE KING OF KINK'

A seguito della pubblicazione del suo libro fotografico erotico, Donne bianche nel 1976, Tempo la rivista ha incoronato Newton con il titolo 'The King of Kink'. Un epiteto appropriato per un uomo che una volta disse: Se un fotografo dice di non essere un voyeur, è un idiota, senza dubbio.

L STA PER LOS ANGELES

Il giugno 2013 ha visto la prima grande mostra di fotografie di Newton a Los Angeles. Intitolato Helmut Newton: donne bianche, notti insonni, grandi nudi , la mostra si è svolta presso l'Annenberg Space for Photography e ha mostrato oltre 100 immagini di grandi dimensioni tratte dai primi tre libri di Newton, lunghi due film, il suddetto Helmut entro giugno e Provocatore . Creato da Arclight Productions, Provocatore esamina il leggendario impatto di Newton sulla fotografia di moda raccontato da editori, fotografi e donne che sono stati influenzati dalla sua visione.

M È PER MONTE CARLO

Dalle infinite scene di spiaggia, piscina e passerella che hanno fornito sfondi per il suo Vogue Francia editoriali, fino ai lettini a strisce bianche e menta piperita del Monte Carlo Beach Club su cui Newton fa la siesta mentre ascolta il suo Walkman in Helmut entro giugno , il clima caldo di Monaco ha fornito molta ispirazione a Newton, che si è trasferito a Monte Carlo dopo aver vissuto a Parigi per 26 anni.

Helmut Newton a MonteCarlo, 1987Fotografia June Newton(Alice Springs)

N È PER NUOVO

Pubblicato tra il 1965 e il 1975, Nuovo era una rivista britannica anti-celebrità fondata da Harry Fieldhouse che si proponeva di radicalizzare il mercato editoriale femminile. Discutendo di sesso, politica, pillola e altri argomenti di attualità, con i contributi di fotografia di moda di Newton, Don McCullin e Terence Donovan, il contenuto di Nova era osé e in anticipo sui tempi. Una rivista per donne intelligenti, le copertine di Nova andavano da Il Vangelo secondo un prete omosessuale a Muggeridge: è il più annoiato della Gran Bretagna ?. Una rivista femminile con più lettori maschi che femmine, Nuovo cessò di stampare nel 1975 a causa del suo declino finanziario.

Helmut Newton, Novarivista, 1973tramite helmut-newton.com

O È PER APPARECCHI ORTOPEDICI

Senza paura di scioccare, Newton ha scelto la modella di sei piedi Nadja Auermann per una diffusione di moda sugli stiletti Voga Numero di febbraio 1995. Apparendo con una gamba bloccata chirurgicamente, essendo spinto in giro su una sedia a rotelle, l'editoriale presentava anche tutori per le gambe, stampelle e altri accessori ortopedici. Commissionato sotto la direzione di Anna Wintour, l'editoriale intitolato High and Mighty avrebbe dovuto dare potere, ma è stato ampiamente considerato offensivo. Otto anni dopo, la collezione AW03 di Tom Ford per Yves Saint Laurent presentava gioielli Lucite ispirati allo stesso identico editoriale.

X-Ray, Van Cleef & Arpels, franceseVogue, 1994© Helmut Newton Estate /Fotografia Maconochie

P È PER I RITRATTI

Naturalmente, Newton non era solo moda e belle donne nude, ma è stato anche acclamato per i suoi ritratti che abbracciavano i regni della moda, del cinema, della politica e della cultura popolare. Dopo aver detto una volta che i ritratti sono una seduzione straordinaria, Newton ha fotografato tutti, da Sophia Loren, Leonardo DiCaprio e Angelina Jolie a Margaret Thatcher e Salvador Dalí, l'ultimo dei quali ha chiesto a Newton di scattare la sua fotografia poco prima della sua morte.

Catherine Deneuve, Esquire,Parigi 1976© Helmut Newton Estate /Fotografia Maconochie

Q È PER INTERROGARE LO STATUS QUO

Continuo a credere che la fotografia di moda perfetta sia una fotografia che non assomiglia a una fotografia di moda. È una fotografia che sembra uscita da un film, come un ritratto, forse uno scatto ricordo, forse uno scatto di paparazzi, tutt'altro che una fotografia di moda. Per Newton la moda non significava solo abiti e modelli, era un modo per raccontare una storia, un commento sui tempi.

British Vogue,Londra 1967© Helmut Newton Estate /Fotografia Maconochie

R È PER ROMANTICISMO E RELAZIONI

Come disse una volta Newton a sua moglie, la fotografia sarà sempre il mio primo amore, ma tu sarai il mio secondo. Nonostante abbia messo al primo posto la sua fotografia, i ritratti di giugno di Newton ritraggono un accresciuto senso di passione, un diverso tipo di tenerezza. Ma era gelosa dei suoi rapporti con i soggetti delle sue fotografie e delle fantasie erotiche di cui diventavano simbolici? Come ha detto June Il guardiano nel 2005, No. Niente affatto. Diceva sempre: 'Puoi fottere le modelle o puoi lavorare con loro, ma non entrambe allo stesso tempo'.

Arena New York Times,Miami 1978© Helmut Newton Estate /Fotografia Maconochie

S È PER SUMO

Con solo 10.000 copie esistenti, ognuna firmata e numerata dallo stesso Newton con un porta libri progettato dal designer e architetto francese Philippe Starck, Sumo è un libro titanico in più di un modo. Modificato da giugno, con più di 400 immagini - alcune delle quali sono state pubblicate per la prima volta - Sumo pesa 35,4 kg quando imballato. Un'impresa editoriale audace, Sumo ha battuto i record per peso, dimensioni e prezzo di rivendita allo stesso modo.

È PER TRE RAGAZZI DI PASADENA

Otto anni dopo la sua morte e 30 anni dopo il tempo trascorso a lavorare insieme, tre degli assistenti di lunga data di Newton - i fotografi Mark Arbeit, George Holz e Just Loomis - si sono riuniti per rendere omaggio al loro mentore. Mescolando i loro ricordi di lavoro con il fotografo profondo con filmati d'archivio, hanno creato Three Boys from Pasadena: a Tribute to Helmut Newton , un documentario intimo che funge da candida istantanea della vita privata di Newton dietro le quinte.

U STA PER NON COMPLICATO

Mai una volta usando un motore per scattare una fotografia, Newton ha sempre avuto il pieno controllo del suo lavoro. Prima di prendere in mano una fotocamera all'età di 12 anni - una fotocamera a scatola economica prodotta da Eastman Kodak chiamata Kodak Brownie - come ha spiegato Newton, la sua attrezzatura non è quasi mai diventata più avanzata di così. Penso che le cose siano abbastanza complicate senza renderle di più, penso che sia per questo che la mia attrezzatura tecnica è molto semplice, molto basilare perché mi dà più tempo per lavorare con la ragazza che è la cosa più importante.

V STA PER NUDO DOMESTICO V

Girato nel 1993 nel solito ritrovo hollywoodiano di Newton, lo Chateau Marmont, Domestic Nude V, nel mio soggiorno è il ritratto in bianco e nero di una donna sconosciuta, nuda tranne che per un paio di tacchi neri e labbra imbrattate di rossetto. La quinta fotografia di una serie di dieci - di cui l'originale è all'asta da Christie's con un prezzo indicativo di $ 30-40.000 - il Nudo domestico La serie ha visto Newton collocare donne nude e forti in una serie di scenari domiciliari: accovacciarsi provocatoriamente in una cuccia di legno, a gambe aperte, appoggiate al frigorifero e raccogliere tronchi nel cortile sul retro.

Nudo domestico VFotografia Helmut Newton

W È PER LE DONNE BIANCHE

Pubblicato nel 1976, Donne bianche è stata la prima pubblicazione di un libro di Newton. Dimostrando il suo debole per la perfezione tecnica e stabilendo la sua estetica di fama mondiale, il libro visivamente erotico è ancora controverso come lo era 40 anni fa oggi ed è ampiamente considerato come il miglior libro di Newton, nonostante il numero di pubblicazioni che seguito.

shane dawson su james charles

Helmut Newton'sDonne bianchetramite books-antiquarian.com

X È PER X-RATED

Le riprese di Newton, composte con cura, quasi cinematografiche, hanno fornito il perfetto contrappunto Playboy I famigerati nudi dei compagni di giochi. Questo non vuol dire che non fossero classificati X. Dal suo servizio fotografico di cui sopra con Charlotte Rampling, all'immagine di una ragazza sotto la doccia con le gambe divaricate e alla fornitura di acqua che spara al suo punto G nel 1977, il lavoro di Newton per Playboy è stato guidato dall'idea di donne potenti che interpretano fantasie erotiche X-rated.

Helmut Newtonper PlayboyFotografia Helmut Newton

Y È PER YVES SAINT LAURENT

Mostrato per la prima volta come parte del suo 1966 Pop Art collezione, Le Smoking Jacket di Yves Saint Laurent è arrivata a simboleggiare un tipo alternativo di sessualità. Affrontando una ritrovata femminilità che non richiedeva carne esposta e tagli restrittivi, Le Smoking divenne un'icona e Newton era senza dubbio in parte responsabile. Girando lo smoking su una donna androgina con i capelli lisci all'indietro, in piedi in un vicolo parigino scarsamente illuminato, insieme Newton e Saint Laurent hanno creato un momento nella storia della moda.

Yves Saint Laurent, Vogue Francia, Rue Aubriot,Parigi 1975© Helmut Newton Estate /Fotografia Maconochie

Z È PER ZEITGEIST

Newton era ampiamente considerato come la creazione dello spirito del tempo per un'era di emancipazione femminile. Insieme a Yves Saint Laurent e Karl Lagerfeld, Newton guidava una nuova ondata di fotografi e designer che si proponevano di scuotere le norme di genere e le percezioni preconcette della femminilità. Indipendentemente dal fatto che le sue donne indossassero abiti da uomo, da donna o completamente nude, erano sempre dominanti, in controllo e sicuramente liberate dalle restrizioni sociali del tempo.

Helmut Newton - A Retrospective si svolgerà al Foam dal 17 giugno al 4 settembre 2016