Il fotografo che insegna alle donne a sentirsi belle nude

Il fotografo che insegna alle donne a sentirsi belle nude

La fotografa Mathilde Grafström ha lottato con problemi di immagine del corpo e con la fiducia per gran parte della sua vita. Ho avuto una grave crisi d'identità qualche anno fa e sto ancora lavorando per cercare di accettare il mio corpo così com'è. Soffro di questi ideali di bellezza che vengono diffusi dai media e questo influisce sulla mia fiducia. Nella parte posteriore della mia testa, penso sempre che ho bisogno di apparire in un certo modo. So che non è vero, e sono bella come sono, ma per qualche motivo mi sembra di aver subito il lavaggio del cervello in questo modo.

vivendo su un meme di preghiera

La serie di foto di Grafström, Bellezza femminile , combatte l'immagine negativa di sé che lei e molti altri provano fotografando donne nude, nella natura. La [bellezza femminile] è un atto d'amore. Voglio mostrare alle donne di amare se stesse così come sono e di essere felici. Piuttosto che utilizzare modelli professionali, Grafström ha chiesto alle donne che avevano lottato con problemi di autostima di contattarla. Le immagini risultanti di donne nude nelle foreste screziate dal sole e che fanno il bagno in ruscelli limpidi sono innegabilmente belle, anche se vale la pena sottolineare che tutte le donne ritratte sono convenzionalmente attraenti per gli standard della società odierna, e sarebbe stato bello vederne un po ' maggiore diversità nella gamma di modelli utilizzati.

Nonostante le sue migliori intenzioni, Bellezza femminile è stato preso di mira dalle autorità danesi. La polizia di Copenaghen ha impedito che le immagini venissero esposte per motivi di 'decenza pubblica', negandole il permesso di esporle a Nytorv, la piazza principale della città. Proprio ieri, tuttavia, Claus Pedersen, un consulente legale delle forze di polizia di Copenaghen, ha scritto a Grafström una lettera in cui riconosceva che avrebbero potuto essere severi nel negarle il permesso di esporre pubblicamente il suo lavoro. Grafström chiederà nuovamente il permesso di esporre il suo lavoro e spera che questa volta la polizia non la fermi. Per saperne di più, Dazed ha parlato con Grafström per parlare dell'immagine del corpo, dell'arte e del perché dovremmo insegnare alle donne ad essere orgogliose del proprio corpo, non a vergognarsi.

Dazed: puoi spiegare il messaggio di Female Beauty? Cosa stavi cercando di ottenere?

Mathilde Grafström: Sto cercando di mostrare loro qualcosa che non possono vedere da soli, che è quanto sono belli. È un'esperienza che cambia la vita per molte ragazze, si accorgono di non essere realmente quello che pensano di essere. Immagino si possa dire che è un progetto che apre gli occhi.

Dazed: Cosa ne pensi di come la società tratta le donne?

Mathilde Grafström: Penso che ci siano così tante cose a cui le donne devono essere all'altezza nella nostra società. Come guardiamo e come agiamo.

Voglio mostrare alle donne che non importa come si sentono, sono più belle di quanto si rendano conto. C'è bellezza in tutti: Mathilde Grafström

rissa figa sul castello di carte

Stordito: Lei ha criticato la decisione della polizia di Copenaghen di censurare la mostra per motivi di immoralità consentendo al contempo di utilizzare donne quasi nude per pubblicizzare prodotti nella stessa piazza. Pensi che ci sia un doppio standard quando si tratta di usare le donne per vendere prodotti, ma non va bene celebrare la loro bellezza?

Mathilde Grafström: Penso che sia un doppio standard. Mi chiedo perché l'arte venga censurata mentre le pubblicità non lo sono. Ci sono così tante immagini di donne nude là fuori già utilizzate per vendere varie cose, quindi quando la mia mostra è stata bandita sono rimasta perplessa. Sembrava così arbitrario.

Stordito: sì Bellezza nuda ti ha aiutato ad amare il tuo corpo?

le migliori serie western su netflix

Mathilde Grafström: Sto cambiando continuamente e scattare queste foto mi ha davvero aiutato. Aiutare le altre donne ad amare se stesse così come sono mi ha davvero aiutato ad amare me stessa. Lo vedo da come mi relaziono al mio aspetto fisico.

Stordito: Come hai trovato i modelli per Bellezza nuda?

com'è l'hype house?

Mathilde Grafström: Sono tutte ragazze normali, nessuna di loro è una modella. La maggior parte di loro sono amici o amici di amici. Mi hanno contattato perché volevano rappresentare se stessi ed essere più consapevoli e felici con i loro corpi.

Stordito: sono rimasto sorpreso di vedere che tutte le donne nelle tue immagini non si consideravano belle, perché per gli standard della nostra società sono: sono tutte magre, giovani, bianche. Vorresti includere una gamma più diversificata di modelli nelle tue foto?

Mathilde Grafström: Assolutamente! Mi mancano decisamente le donne anziane, le ragazze più grandi, le donne di colore. Non è intenzionale, voglio fotografarle perché credo che ogni donna sia bella, ma semplicemente non mi contattano. Mi piacerebbe che scrivessi qualcosa nel pezzo chiedendo a più donne di contattarmi in modo da poter effettivamente scattare le loro foto. Cerco sempre gruppi più diversificati.

Se desideri essere presente nella serie di fotografie di Mathilde e vivi in ​​Danimarca, puoi metterti in contatto con lei Qui .

Fotografia Mathilde Grafström