Peter Sarsgaard su 'Mr. Jones, essere preso in giro da Val Kilmer e spingere Hilary Swank giù per una collina

Peter Sarsgaard su 'Mr. Jones, essere preso in giro da Val Kilmer e spingere Hilary Swank giù per una collina

Peter Sarsgaard è uno di quegli attori che conosci, ma che potresti non vedere sapere sai. Ha una lista di crediti lunga un miglio e ha lavorato con più o meno tutti. È stato nei premi cari, è stato nelle bombe. E a differenza di molti attori prolifici, non ha una faccia terribilmente memorabile. È in qualche modo sia un eccentrico che un camaleonte, un ragazzo che sembra presentarsi in tutto ma mai allo stesso modo.

Poiché sembra il tipo di attore che è in tutto ma il cui nome mia zia o i suoceri probabilmente non potrebbero evocare se lo incontrassero, gli ho chiesto per chi si confonde più spesso. Ha menzionato John Malkovich, una connessione che non ho mai fatto prima, che posso immediatamente capire. Sono entrambi parlati con attenzione e un po 'indefinibilmente strani. Sarsgaard è però in qualche modo più vulnerabile, più accattivante nella sua stranezza. L'ho visto suonare un sacco di intellettuali letterati, come il sintonizzatore di casa in Suono del silenzio — ma anche i duri e i coglioni e i duri e sensibili — Chuck in Lovelace , ruoli memorabili in Jarhead e Salton sea . È una combinazione che è... di nuovo, per lo più unica per lui.



Questo mese è in Signor Jones , un film su un giornalista gallese che si reca in URSS negli anni '30 per vedere di persona la carestia di Stalin. Sarsgaard interpreta Walter Duranty, il capo dell'ufficio del NY Times Mosca che inizialmente ha ottenuto consensi per i suoi servizi e persino un premio Pulitzer, ma in seguito si è scoperto che ha contribuito a imbiancare una carestia in Ucraina per evitare di offendere Stalin, e persino a diffamare i giornalisti che hanno cercato di verità.

Duranty è un personaggio affascinante, una sorta di colonnello staliniano Kurtz, drogato, eccitato e con una gamba sola, che scambia la sua moralità per una vita di comoda decadenza tra i letterati sovietici (o almeno così lo descrive il film). In effetti, una delle mie più grandi critiche a Signor Jones è che si tratta del boy scout astemio, Gareth Jones (interpretato da James Norton ), e non sul Duranty di Sarsgaard, che sembra molto più interessante a quasi tutti i livelli. Ma questo è un po' come Peter Sarsgaard, ha fatto carriera incarnando strambi e mostri di cui segretamente vuoi di più.

come tagliare la coca cola con la benzocaina

Ho parlato con lui per telefono questa settimana, e sebbene parli lentamente, sembrando scegliere le sue parole con la stessa attenzione di uno dei suoi personaggi, tutto ciò di cui aveva bisogno era una piccola spinta per tuffarsi in alcune grandi storie. Gli ho chiesto Salton sea (2002), probabilmente il primo ruolo in cui l'ho notato (interpretare il sensibile amico maniaco della velocità di Val Kilmer), e mi ha parlato di Val Kilmer che faceva scherzi strani. Gli ho chiesto del metodo di recitazione e mi ha parlato del regista di I ragazzi non piangono dicendogli che pensava di aver assunto un uomo . Mi sembrava di aver appena scalfito la superficie nel tempo che abbiamo avuto, ma è stato divertente.

Bene, prima entrerò nelle cose intellettuali. È la prima volta che hai il culo nudo in un film?

Oh no. No. All'infinito, all'infinito. No, è la prima volta che ho una gamba protesica e un culo nudo in un film, probabilmente. Essere nudi è una cosa, essere nudi come ero io, era strano.

Qualche preparazione speciale per questo?

No, no. Penso che la mia preparazione speciale sia semplicemente rilassarmi. La cosa bella è [ Signor Jones regista] Agnieszka Holland è una tiratrice così diretta, una persona così eccellente e ha vissuto così tanto personalmente che non era niente per lei. Era proprio quello che c'era scritto nella sceneggiatura. Quindi l'abbiamo fatto.

Sono sempre stato interessato agli attori con il tuo livello di riconoscibilità, in cui sei così prolifico come attore caratterista che le persone potrebbero avere problemi a inchiodarti a un ruolo specifico. Ci sono altri attori per cui ti confondi?

guanti croccanti selvaggi nel cuore

Decisamente. No. Direi che quando ho iniziato a recitare, mi è stato chiesto se ero imparentato con John Malkovich o qualcosa del genere. Ma penso che abbia a che fare solo con il modo in cui suono, o forse con alcuni dei personaggi che ho interpretato. Ma no, non particolarmente. Non proprio nessun altro in particolare.

Quindi il tuo personaggio in questo, Walter Duranty, si sente un po', non so, come il colonnello stalinista Kurtz. Hai fatto molte ricerche su di lui? Cosa ne pensi del personaggio?

Sì, ho letto questo libro intitolato L'apologeta di Stalin , che è una lettura fantastica. Ne ho esaminato un altro di cui non ricordo il titolo, ma è piuttosto interessante come vita. Le persone che conosceva, le persone che associava al mondo dell'arte, voleva davvero essere come un romanziere, un artista. E il giornalismo è stato più un ripiego, anche se alla fine ha vinto il Pulitzer per questo. Quindi penso che molte delle sue decisioni sbagliate fossero di cercare di mantenere questo stile di vita che aveva. Come la maggior parte di noi, la maggior parte delle nostre cattive decisioni derivano dall'avidità personale. Non credo che avesse una vera ideologia personale.

Ero interessato a quella trama di lui che vive questo tipo di stile di vita decadente a Mosca. C'è stato dell'altro che non ha fatto il taglio finale?

No. Fondamentalmente era così. Voglio dire, il film era così vasto e un film così massiccio. Era sempre molto concentrato su Gareth, come dovrebbe essere. Voglio dire, sì, ci sono un sacco di storie su... Potresti fare un intero film su Walter Duranty. Ha avuto un figlio con, penso che fosse la sua cameriera, una donna russa, e personalmente penso che questo sia uno dei motivi per cui ha avuto problemi ad incrociare Stalin o chiunque altro nel governo o a dire qualcosa di male e a rovinare il suo accesso. Riguardava l'accesso per questi giornalisti che stavano arrivando, e le persone fantasiose che venivano a fargli visita, il suo accesso a Stalin e tutta quella roba. Quindi, penso che se fosse stato un problema e non gli fosse stato permesso di rimanere nel paese, non avrebbe potuto stare con suo figlio, non avrebbe nemmeno potuto portarlo con sé. Quindi si è trovato in un sacco di situazioni appiccicose.

Voglio dire, ciò che è selvaggio è che questo ragazzo era un reporter nella prima guerra mondiale, dove le persone morivano e perdevano arti dappertutto. E poi quando in realtà fatto perdere la propria gamba, non era legato alla guerra. Era su un treno uscito dai binari. Ma no, è finito a Hollywood con la voglia di essere coinvolto nei film. Il ragazzo è solo... piuttosto selvaggio, lo scopo della sua vita.

Quindi il mio ruolo preferito tra i tuoi credo sia Salton Sea. Amo davvero quel film. Hai qualche ricordo di quel set?

Oh, mio ​​Dio, si. Mi è davvero piaciuto interpretare quel personaggio. È stata una parte divertente. Ricordo i miei capelli intrecciati. Avevo una bella trama di capelli in quel film. In realtà ricordo, quando mi sono tatuato Val sul braccio, e quando l'abbiamo fatto, in realtà era Val, e lui non l'aveva visto. E ricordo di averlo fatto, e ho improvvisato l'intera parte perché penso che la mia battuta fosse proprio come, Oh, guarda il tatuaggio che ho fatto.

estee lauder le vite nere contano

E io ero tipo, sì, sei tu. E non ricordo tutto quello che ho detto, ma ero tipo, è strano? Va bene?

Ricordo solo l'espressione sul viso di Val. Era davvero divertente recitare con lui. Era un tale burlone e... un ragazzo davvero vivo e appassionato. Era cattivo, ma davvero divertente. E ci siamo proprio divertiti. Lui ed io in alcune di quelle scene stavamo solo riff.

WB/Amazon

Che tipo di cose ti ha tirato addosso?

George Bush vladimir putin pittura

Oh, mi ricordo una volta, era il suo primo piano, e lui è uscito di scena, e ha messo su una bambolina e ha iniziato a fare tutte le sue battute con una bambola. Una volta mi ha dato una riscrittura che aveva fatto della scena. E ha detto, penso che dovremmo farlo. E sono abbastanza sicuro che stesse scherzando, ma è sempre difficile dirlo con lui. Ed era in un dialogo in rima. Tipo, tornerò. Oh, andiamo, Jack. come avanti e indietro, tutte rime per tipo due pagine di una riga ciascuna. Ed era tipo, No, penso che questo sia quello che dovremmo fare. E io ero tipo, mi stai dicendo che dovrei memorizzarlo e lo faremo? È tipo, sì. L'hai mostrato a Caruso? Ed è tipo, No, ma penso che andrà bene.

Questo è un periodo in cui eravamo in un grande film, e non lo trovo più vero, dove potevi davvero allargare i limiti ed esplorare ogni genere di cose, incluso cambiare alcuni dialoghi, specialmente in scene che non erano trama focalizzata. …Si. Orario diverso, davvero divertente. Tutti ricordi divertenti, come Vincent D'Onofrio, l'ennesima sua esibizione intergalattica [come un commerciante di velocità con un naso protesico chiamato Poo Bear] . Voglio dire, Dio, lo spinge davvero fino al limite. Lo amavo. Era un cast selvaggio.

WB/Amazon

Ci sono set in cui sei stato che forse non sono stati divertenti mentre li stavi facendo, e poi hai visto come è andato il film e sei rimasto senza parole?

La maggior parte dei migliori film che ho fatto. Si. non direi Salton sea è uno dei migliori film che ho fatto. Era un personaggio divertente, ed è stato divertente da interpretare, ma a volte è come se ti divertissi troppo, nessuno si occupava del negozio. È un lavoro duro fare un film. Il confronto è necessario. Devi avere la tua idea, loro hanno la loro idea. Lo stai esaurendo. Non deve essere una lotta, ma sono due persone che hanno un punto di vista. Questo è il modo in cui funziona. Non è solo come uscire, fare un barbecue. Sai? I ragazzi non piangono è stato uno dei set più controversi in cui sono stato, e in un certo senso doveva esserlo. Non credo che il film sarebbe stato quello che è stato senza di esso.

Ricordi qualche combattimento specifico di quello?

Si. Non mi hanno mai coinvolto, davvero. Voglio dire, tranne che Kim Peirce continuava a dirmi che pensava di aver assunto un uomo, e perché ero una tale figa? Questa è una citazione, in realtà. Penso che pensasse di assumere un duro, e io non ero davvero un duro. Dovevo recitarlo, e non andavo in giro così. E voleva davvero creare un ambiente in cui andassimo in giro essendo così. Non mi è piaciuto farlo. Non sono una persona molto conflittuale, anche se interpreto molte persone che lo sono. Comunque davvero orgoglioso del film. Mi sento come se pensi ai problemi che contiene, e penso che questo sia il suo ventesimo anniversario o qualcosa del genere quest'anno. Pre-COVID stavamo per fare qualcosa, solo perché tutti i problemi sono così nelle notizie in questo momento.

Ma sì, è stato davvero difficile, e non c'erano abbastanza soldi, e la gente si arrabbierà quando non ci saranno abbastanza soldi, e la gente se ne andrà dal set, e tutto quel genere di cose. È stato intenso. Ricordo che una volta Hilary Swank ha detto, ho bisogno che tu mi tratti come se fossi un uomo. Perché non la tratterei come se fosse un uomo quando non recitavamo, era solo Hilary. Era tipo, ho bisogno che tu lo faccia.

E più tardi quel giorno, eravamo in piedi su una collina, e non mi rendevo davvero conto che fossimo su una collina, e lei ha detto qualcosa, e mi ha fatto incazzare, ma non così tanto. Ma io ero tipo, oh, dovrei trattarla come un duro. Così l'ho spinta e lei è rotolata giù per la collina. E poi, naturalmente, ho pensato, oh mio Dio. Oh mio Dio. Sono così dispiaciuto.

È una cosa comune, come forse un regista o altri attori che vogliono che tu sia più metodico di quanto saresti naturalmente?

Qualche volta. Si. Voglio dire, penso che la maggior parte di ciò che incontro sia che vorrei che le persone avessero più testa nel film. Io sono del metodo, ho studiato metodo di recitazione con Actors Studio al college. Quindi vengo da quel background e dicevano sempre che il metodo è qualunque metodo usi. Direbbero che Peter Sellers era un attore di metodo. Quindi la definizione di questo è un po' annacquata. Per me, davvero, ciò che significa è che siamo qui per lavorare. Potrebbero esserci alcune persone coinvolte in questo business che pensano di fare questo lavoro per non lavorare, che essere un attore significa divertirsi. È un lavoro duro. È: avere un metodo, avere un modo per farlo, avere un punto di vista, perseguire il punto di vista, combattere per ciò di cui hai bisogno, creare la tua pista da ballo e ballarci sopra.

uomo che ha paura di volare muore al primo volo

Stavi parlando del regista che voleva che tu fossi un duro. Sembra che tu interpreti sempre un personaggio bianco trash o un aristocratico. Sembra che tu abbia questa cosa polarizzante con i tuoi personaggi. Cosa pensi che la qualità sia su di te?

Cercando di pensare se è vero. Di recente, mi sento come se avessi interpretato molte persone in lavori governativi, CIA, FBI, agenti federali della narcotici. Nemmeno quelli li vedo come. Ma so cosa intendi. Penso che questo sia il modo in cui le persone scrivono le sceneggiature. Penso che le persone spesso si aggrappano alla posizione sociale di qualcuno nella società e abbiano quel tipo di vantaggio. Dirò che il mio tipo preferito di personaggio da interpretare è probabilmente uno sfondo molto simile al mio, che probabilmente è da qualche parte nel mezzo. I miei personaggi preferiti, quel tipo di cose non sono le più importanti. Ecco perché mi piace interpretare qualcuno che è in prigione o nell'esercito perché hai un taglio di capelli su cui probabilmente non hai passato molto tempo, indossi tutti gli stessi vestiti di tutti gli altri. E quindi, tutte le cose su cui un pubblico normalmente ti giudicherà subito, non possono. Devono cercare qualcosa di più profondo, ed è quello che spero sempre.

'Sig. Jones' è disponibile in digitale il 19 giugno e on demand il 3 luglio da Samuel Goldwyn Films. Vince Mancini è acceso Twitter . Puoi accedere al suo archivio di recensioni qui .