Kat von D: Non sono un nazista. Non sono antisemita

Kat von D: Non sono un nazista. Non sono antisemita

La tatuatrice e imprenditrice del trucco Kat von D si è recata su YouTube per affrontare due argomenti controversi che secondo lei hanno causato odio verso se stessa e la sua famiglia. In un video che dura più di 10 minuti, von D nega le affermazioni di antisemitismo contro di lei e chiarisce la sua posizione sulle vaccinazioni.

Secondo Von D, le voci di antisemitismo, che hanno portato i commentatori di Internet a chiamare lei e la sua famiglia nazisti, possono essere fatte risalire al 2005, quando la von D si è unita al cast del programma televisivo sui tatuaggi. Miami Ink all'età di 22 anni. Von D afferma che dopo che si è unita e le valutazioni per lo spettacolo sono aumentate, uno dei suoi compagni di cast, che non nomina, ha iniziato a sentirsi minacciato, portando a un trattamento insopportabile sul set che andava dal sabotaggio della sua attrezzatura per tatuaggi molestie sessuali verbali e fisiche.

Von D dice nel video che questa volta nella sua vita è stato così traumatizzante che l'ha portata alla terapia. Dopo che ha smesso Miami Ink , alla von D è stato offerto il suo spettacolo spin-off LA Ink dalla rete. Fu allora, dice, che questo compagno di cast maschio tentò di sabotare von D portando un colpo alla testa con un messaggio antisemita presumibilmente scritto da lei alla rete e poi ai media. Von D nega strenuamente di scrivere questo messaggio e afferma che è stato contraffatto. All'epoca l'addetto stampa della rete le consigliò di tacere sull'argomento.

'Dopo tutti questi anni, questa è la prima volta che ne parlo pubblicamente', ha detto von D. 'Onestamente, temevo di fare questo video, ma so che deve essere fatto. Devo farlo. Non posso continuare a lasciare che altre persone scrivano questa narrativa che è così imprecisa, così falsa e così orribile. Niente di tutto questo è bello da rivivere. '

Von D prosegue poi affrontando il contraccolpo che ha dovuto affrontare l'anno scorso durante l'annuncio che non avrebbe vaccinato il suo bambino non ancora nato. I suoi commenti portano a boicottare il marchio di trucco di von D e persino a desiderare la morte di suo figlio. Chiarendo l'argomento, la von D dice che lei non è un anti-vaxxer, quello che sono io è una madre per la prima volta. Da quando ha fatto i suoi primi commenti, la von D dice che lei stessa e il padre di suo figlio hanno deciso di consultare un pediatra e hanno basato la loro decisione sulla sua raccomandazione, sebbene non la rendano pubblica. Ho imparato la lezione e sto scegliendo di non rendere pubblica la nostra decisione o nessuna delle cartelle cliniche del nostro bambino, dice.