Michael Stipe su R.E.M., coming out e Kurt Cobain

Michael Stipe su R.E.M., coming out e Kurt Cobain

Mi senti bene? Ti ho messo in vivavoce perché mi fa un po' male l'orecchio.

Michael Stipe dei R.E.M. è al quartier generale di Dolby Europe a Londra, seduto da solo a quello che è stato attendibilmente informato è il più grande tavolo da conferenza del mondo. Sebbene l'ora di punta del venerdì risuoni a tutto volume, il 57enne è il suono del puro Zen mentre si prepara a guardare indietro a un record che ha fatto un quarto di secolo fa.

quell'unico record, Automatico per le persone , ha cambiato la vita di molte persone. Rilasciato il 5 ottobre 1992, è stato un insta-classic, dimostrando il payoff widescreen di una visione che i R.E.M. si era costantemente avvicinato a oltre 12 anni e otto album in studio. Da Everybody Hurts and Nightswimming a The Sidewinder Sleeps Tonite e Andy Kaufman ode Man on the Moon, Automatici i single esplodono, ognuno vitale e fastidioso come l'altro. Per tutti gli anni '90, quelle canzoni sembravano fuoriuscire dagli stereo e dalle auto di passaggio ovunque andassi.

Formatisi nella città universitaria meridionale di Athens, Georgia nel 1980, i R.E.M. si sono rapidamente affermati come beniamini indie che hanno unito il peso musicale con una coscienza sociopolitica. Un individuo ferocemente privato, Michael Stipe è emerso gradualmente come artista, frontman e paroliere criptico con una crescente consapevolezza del mondo che lo circonda, parlando ad arte di artisti del calibro dell'ambiente ( Cuyahoga ) politica ( Esumare McCarthy ) e la politica estera americana ( Schiacciata d'arancia ). Prima di arrivare come forza commerciale nei primi anni '90, ed essere considerati da band come Nirvana e Radiohead come i supremi precursori del rock alternativo, i R.E.M. trascorse gli anni '80 affermandosi come una delle band più informate di sinistra del mainstream dell'epoca.

impara a lasciar andare kesha

Automatico per le persone è appena stato dato un Ristampa deluxe per il 25° anniversario , offrendo un nuovo punto di osservazione per rivalutare la sua imponente eredità. Nonostante mi abbia detto che disprezza la nostalgia, Stipe non può sottrarsi all'ombra che ripensando al momento della sua registrazione gli proietta nella mente. È strano, dice. Non sono molto bravo – e i R.E.M. non sono mai stati molto bravi a guardare indietro. Ma questo è un record così importante nelle nostre vite e nella nostra carriera, e così iconico per ognuno di noi quattro, che guardarlo dalla prospettiva di un 57enne è piuttosto intenso. Avevo 31 anni quando ho iniziato a scrivere queste canzoni e 32 quando Automatico è stato rilasciato. È davvero qualcosa da riconoscere a se stessi: 'Questo è qualcosa che ho fatto una vita fa'.

Era l'ultimo decennio del secolo e l'avvento dell'era dei computer... Il muro di Berlino era caduto. C'era transizione e rivoluzione nell'aria, e sento che questo disco in un certo senso ha avuto il suo dito sul polso di tutto ciò – Michael Stipe

Quando R.E.M. esplose all'inizio del 1991 in seguito all'uscita del loro LP tre volte vincitore del Grammy Awardmmy Fuori tempo – il secondo album della band su Warner Bros, dopo diversi anni sull'etichetta indipendente I.R.S. – Stipe, il chitarrista Peter Buck, il bassista Mike Mills e il batterista Bill Berry stavano già tramando una sorta di inversione a U. Con Automatico per le persone , stavamo attivamente cercando di non includere canzoni che ritenevamo suonassero troppo simili ai R.E.M., afferma Stipe. Stavamo cercando di sfuggire all'essere incasellati in un certo tipo di scatola. Conosci quello: R.E.M., quella band con la canzone pop tintinnante con quel tipo di voce triste ma pop sopra le righe.

Abbastanza sicuro, pur continuando a dare un pugno familiare, Automatico visto R.E.M. abbassalo di qualche tacca per produrre un album di raffinato pop barocco che riflettesse i dolori della crescita di una generazione. C'era ovunque una corrente sotterranea di transizione; di cose che cambiano drasticamente, dice. Era la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90. Era l'ultimo decennio del secolo e l'avvento dell'era dei computer. Questo è stato il primo disco che ho scritto su un computer; la prima volta che ho cantato dei testi retroilluminati dallo schermo di un computer. In America abbiamo avuto Reagan e Bush per quasi 12 anni; in Gran Bretagna c'era la Thatcher. Il muro di Berlino era caduto. C'era transizione e rivoluzione nell'aria, e sento che questo disco in un certo senso ha avuto il suo dito sul polso di questo.

Scott Campbell (tatuatore)

R.E.M. nelMiami, 1992Fotografia Anton Corbijn

All'inizio del 1991, R.E.M. sono stati rapidamente guidati nel mainstream tramite Fuori dal tempo due singoli stratosferici, Losing My Religion e Shiny Happy People. All'improvviso, Stipe si è ritrovato sotto i riflettori, una star di successo e incasellabile in una scena rock alternativa maschile prevalentemente etero, bianca. Dopo aver annunciato pubblicamente la sua sessualità durante la promozione per Automatici seguito molto atteso Mostro nel 1994, il 57enne in seguito ha detto , Non molti personaggi pubblici si erano fatti avanti a questo punto per dire la loro verità. Ero felice di stare accanto a coloro che l'avevano fatto. Quello che avevo pensato fosse abbastanza ovvio per tutto il tempo in cui ero stato un personaggio pubblico ora era agli atti. È stato un grande sollievo. Proprio come Prince, Bowie, Morrissey e altri hanno contribuito a riallineare le percezioni normative degli artisti maschili nella musica pop prima di lui, Stipe - eroe alternativo diventato icona della cultura pop - ha sostenuto l'ampiezza della fluidità con cui la sessualità e l'identità si presentano in ogni individuo, famoso o meno.

Rispecchiando il senso più ampio di cambiamento mondano intorno alla registrazione di Automatico per le persone era il modo in cui i testi di Stipe lottavano con la più provocatoria delle bestie. In questa occasione, la mortalità - un argomento con cui la band aveva flirtato a intermittenza - è diventata nitidamente a fuoco. La transizione da Fuori tempo per Automatico per le persone non è solo il cambiamento politico o culturale, ma anche il grande passaggio dalla vita alla morte, dice Stipe. Si tratta di questo argomento molto difficile per la maggior parte di noi, o certamente per la maggior parte degli americani o delle persone che provengono da un ambiente cristiano. Non abbiamo un buon rapporto con la morte; parlarne, affrontarlo o affrontarlo. Quando abbiamo realizzato questo album, un'intera comunità era stata decimata dall'AIDS e, a livello personale, questo ha avuto un profondo impatto su di me. È stato molto difficile, ma penso Automatico per le persone rifletteva tutto questo in modo molto bello.

Certamente la maggior parte degli americani o delle persone di origine cristiana... non hanno un buon rapporto con la morte... Quando abbiamo realizzato questo album, un'intera comunità era stata decimata dall'AIDS e, a livello personale, questo aveva un profondo impatto su di me – Michael Stipe

Da quando l'hanno chiamato amichevolmente un giorno durante la realizzazione del loro canto del cigno del 2011 Collasso in ora , R.E.M. hanno spostato la loro attenzione sulla riproposizione attenta del loro catalogo per una nuova generazione tramite varie ristampe e compilation. Il Automatico per le persone ristampa è disponibile in una varietà di formati, il più intrigante è l'album originale remixato con il suono surround Dolby Atmos, un esempio all'avanguardia di audio spaziale super definito. Ci hanno provato con i Beatles ma non sono arrivati ​​in tempo, rivela Stipe. Così Automatico per le persone è il primo disco uscito così. Non sono un audiofilo o altro, ma sono rimasto molto colpito quando l'ho sentito. È come stare seduti in una stanza con 21 altoparlanti e la musica arriva da tutte le parti. Sei esattamente nel mezzo della canzone, piuttosto che ascoltarla uscire da un altoparlante o da un laptop. Posso ascoltare la nostra musica e non esserne impressionato o altro, ma è stato incredibile riascoltare il disco in quel modo.

Avendo sventolato la bandiera del rock del college per un certo numero di anni e cristallizzato le loro credenziali di rock alternativo su Fuori tempo , Automatico per le persone trovato R.E.M. al loro meglio sfumato e trattenuto. Nonostante lo strano fan contrarian che saltava la nave, l'evoluzione della band da eroi alternativi del sud degli Stati Uniti a maestri della major league era completa. Il buon amico di Stipe, Kurt Cobain, è stato solo un artista che ha riconosciuto la legittimità della metamorfosi della band. Parlando con Rolling Stone all'inizio del 1994, il frontman dei Nirvana disse, so che faremo uscire almeno un altro disco, e ho una buona idea di come suonerà: piuttosto etereo, acustico, come Automatico per le persone . Se potessi scrivere solo un paio di canzoni buone come quelle che hanno scritto loro... non so come quella band faccia quello che fa. Dio, sono i più grandi. Hanno affrontato il loro successo come dei santi e continuano a offrire ottima musica. Sebbene i Nirvana non siano mai riusciti a realizzare quell'album, l'affermazione di Cobain la dice lunga. Avevo dimenticato che l'avesse detto, dice Stipe. Avrei davvero voluto che fosse vissuto. Kurt era un grande cantautore ed era anche in una fase di transizione. Come artista, era arrivato alla fine di una cosa ed era pronto per esplorare la fase successiva. Ma non ce l'ha fatta, purtroppo.

Fedeli alla forma, Stipe e il resto dei R.E.M. hanno messo la volontà dei loro fan al centro della scena con il Automatico ristampa. Oltre a un LP da concerto In diretta al Club da 40 Watt (uno spettacolo molto leggendario nella città natale che ha il doppio onore di essere l'unica apparizione dal vivo dei R.E.M. del 1992 e uno spettacolo alimentato interamente dall'energia solare) l'uscita racchiude anche 20 demo inedite delle sessioni dell'album su un disco. Ma Stipe ammette che non era così ansioso come alcuni fan di ascoltarli. Ne ho ascoltati il ​​maggior numero possibile, rivela. Penso di essere arrivato a metà del quarto e ho pensato: 'Non posso sopportare di ascoltare questo'.

fantasma nel guscio scarlatto

Come mai? Bene, sono io nella mia parte più vulnerabile. Quelli che hanno la mia voce su di esso, mi sto allungando, sto raggiungendo, sto provando, sto sperimentando. Entri e metti la tua voce su nastro. Spesso non provo nemmeno a cantare; Sto solo cercando di trovare una parte. Quindi per me è un po' orribile. È lì per i completisti e i musicologi, ma non va bene per me.

Avrei davvero voluto che fosse vissuto. Kurt era un grande cantautore ed era anche in una fase di transizione. Come artista, era arrivato alla fine di una cosa ed era pronto per esplorare la fase successiva. Ma non ce l'ha fatta, purtroppo - Michael Stipe su Kurt Cobain

Pronto a pubblicare il suo libro fotografico autobiografico nei prossimi mesi, Stipe era molto più desideroso di rivisitare il passato per curare il libro di 60 pagine della ristampa, che presenta fotografie mai viste prima di artisti del calibro di Anton Corbijn e Melodie McDaniel . È stato divertente tornare indietro, riesaminare e guardare gli scatti che non sono mai arrivati ​​alla ribalta, dice. Sono tornato nei caveau e ho detto: 'Beh, se faremo un pacchetto speciale, rendiamolo davvero speciale. Troviamo qualcosa che i fan non abbiano mai visto prima.' È stato davvero divertente da fare ed essere una specie di 'Wow, abbiamo fatto tutto questo lavoro straordinario con questi artisti fantastici'. Siamo in grado di guardare questo progetto che ha 25 anni da una prospettiva del 21° secolo. Ma non in modo revisionista, perché lo disprezzo tanto quanto disprezzo la nostalgia e il sentimentalismo. È semplicemente un occhio del 21° secolo che guarda qualcosa che ha 25 anni.

Anche se chiaramente non ha alcun desiderio di romanticizzare le glorie passate e insiste sul fatto che un R.E.M. il ritorno è totalmente fuori discussione (non accadrà. Ti garantisco che continueremo a non fare un tour di reunion), Stipe è perfettamente sincero quando riporta la sua mente allo sconvolgimento personale - e al trionfo privato - che associa a Automatico per le persone e i tempi in cui è stato realizzato. Penso di essere arrivato a un punto in cui ero preparato per la fama, rivela. Ma era ancora così scioccante. Sono una persona estremamente insicura, il che non è raro che un artista esprima. Quando questo disco è diventato così enormemente famoso, è stato quando ho parlato per la prima volta pubblicamente della mia sessualità, che non era una cosa facile da fare per una persona così riservata come me. Ero felice di farlo, ovviamente, ma questo si aggiungeva a quella sensazione di vulnerabilità come potere. Intorno al rilascio di Automatico , ero all'apice della mia fama, quindi mi sentivo in qualche modo protetto da questo. Soprattutto come personaggio pubblico maschile, la vulnerabilità non era qualcosa che le persone mostravano e io l'ho fatto.

come entrare nella stregoneria

Crede che quel salto lo abbia guidato? Lo voglio. Ho permesso alla mia vulnerabilità di essere non solo la cosa che mi ha tenuto con i piedi per terra e non pieno di me stesso, ma è diventata anche il mio potere e la mia forza.