FKA twigs dice che è un 'miracolo' che sia sopravvissuta ai presunti abusi di Shia LaBeouf

FKA twigs dice che è un 'miracolo' che sia sopravvissuta ai presunti abusi di Shia LaBeouf

Prima della sua prima intervista televisiva sul presunto abuso che ha subito durante una relazione con Shia LaBeouf, FKA twigs ha parlato di ciò che lei chiama maltrattamenti incessanti, dicendo: è un miracolo che ne sia uscito vivo. Il musicista (vero nome Tahliah Barnett) ha intentato una causa contro LaBeouf alla fine dell'anno scorso, citando aggressione, batteria sessuale e disagio emotivo intenzionale.

La coppia è entrata in una relazione dopo essersi incontrati sul set di Honey Boy , un film vagamente autobiografico scritto e diretto da LaBeouf, che ha recitato anche di fronte a ramoscelli. Dall'ottobre 2018, dopo essersi trasferita a casa sua, l'attore avrebbe manifestato attacchi di gelosia e rabbia nei suoi confronti. La molestia mentale e verbale e il maltrattamento di Tahliah (ramoscelli) alla fine si sono trasformati in violenza fisica, afferma la causa, aggiungendo che LaBeouf le ha dato consapevolmente una malattia a trasmissione sessuale.

In un viaggio nel 2019, poco dopo il Honey Boy La prima, secondo quanto riferito, LaBeouf ha guidato in modo spericolato, togliendosi la cintura di sicurezza e minacciando di schiantarsi contro l'auto a meno che non avesse professato il suo amore eterno per lui. Quando ha cercato di scappare a una stazione di servizio, dice, lui le ha urlato in faccia e l'ha scaraventata contro il veicolo. La gente non penserebbe che sarebbe successo a una donna come me, dice il musicista in modo nuovo colloquio con Lei . Può succedere a chiunque.

Parlando con Gayle King per la sua prossima uscita CBS intervista, aggiunge: Non c'è stato un momento prestabilito, ma è molto sottile. Questo è il problema degli abusi domestici, della violenza domestica, che è un processo graduale e graduale per portare qualcuno in un luogo in cui si perde così tanto da accettare o sentire di meritare di essere trattato in quel modo. Non è una cosa, sono un sacco di minuscole cose che vengono cucite insieme in un incubo.

Apparentemente, i blocchi del coronavirus - e la consapevolezza di quante donne erano bloccate a casa con i loro aggressori - hanno agito da catalizzatore per i ramoscelli di FKA per parlare pubblicamente del presunto abuso. Mi ha fatto capire che dovevo farmi avanti e parlare della mia esperienza, racconta Lei .

A seguito delle accuse di Twigs contro LaBeouf, l'attore e regista è stato abbandonato dalla sua agenzia. Non sono in grado di dire a nessuno come li ha fatti sentire il mio comportamento, ha detto in una dichiarazione. Non ho scuse per il mio alcolismo o aggressività, solo razionalizzazioni.

Sono stato violento con me stesso e con tutte le persone intorno a me per anni. Ho una storia in cui ho ferito le persone a me più vicine. Mi vergogno di quella storia e mi dispiace per coloro che ho ferito. Tuttavia, LaBeouf afferma anche che molte di queste accuse non sono vere. L'avvocato dell'attore dice che nega ogni accusa nella causa.