David Bowie pensava che Lorde fosse il futuro della musica

David Bowie pensava che Lorde fosse il futuro della musica

David Bowie credeva che Lorde fosse il futuro della musica, secondo il pianista e collaboratore frequente Mike Garson.

Il guardiano riferisce che Garson ha fatto la rivelazione durante una sessione di domande e risposte di Periscope con i fan. A David piaceva davvero Lorde, e si sentiva come se fosse il futuro della musica, ha detto, Hanno passato alcuni momenti meravigliosi insieme.

Garson stava spiegando come Lorde è venuto a eseguire un tributo a Bowie ai BRIT Awards di quest'anno. L'artista neozelandese ha eseguito Life on Mars? insieme a Garson e ai membri della band di supporto di Bowie su richiesta del management e della famiglia di Bowie. È stata un'esperienza straordinaria e memorabile, e lei gli ha davvero reso giustizia, ha detto, era così nervosa. In realtà ha detto che se non avesse cantato la canzone a David, non sarebbe riuscita a superarla.

Garson iniziò a registrare con Bowie nel suo album del 1973 Aladdin sano di mente , contribuendo con l'iconico assolo di piano alla title track. Hanno registrato insieme molti degli album di Bowie durante la prima metà degli anni '70 prima di riunirsi negli anni '90.

Sebbene Bowie abbia rifiutato di rilasciare interviste durante i suoi ultimi anni, collaboratori come Tony Visconti e Donny McCaslin hanno rivelato che è rimasto impegnato nella nuova musica fino alla sua morte. Il suo ultimo album Blackstar è stato riferito ispirato a Death Grips, Boards of Canada e Kendrick Lamar , e più recentemente Visconti ha rivelato che Bowie lo era un fan di Sun Kil Moon .