The Man Who Sold the World di David Bowie verrà ristampato con il titolo originale

The Man Who Sold the World di David Bowie verrà ristampato con il titolo originale

L'album del 1970 di David Bowie L'uomo che vendette il mondo è stato ristampato con il titolo originale e con una nuova grafica.

Bowie originariamente intendeva chiamare il suo terzo album in studio Metrobolist , un omaggio a Fritz Lang's Metropoli . Per la sua uscita negli Stati Uniti, Mercury ha cambiato il titolo in L'uomo che vendette il mondo senza il contributo di Bowie - infatti, i master stereo originali erano etichettati Metrobolist , con il titolo infine cancellato.

La riedizione del 2020 è stata remixata dal produttore originale Tony Visconti, ad eccezione del brano After All, che Tony considerava perfetto così com'è.

Mentre l'immagine di copertina più nota per L'uomo che vendette il mondo è il famoso servizio fotografico dell'abito di Haddon Hall di Keith MacMillan, utilizzato per l'uscita nel Regno Unito dell'album e le successive ristampe internazionali, la sua versione americana originale in realtà utilizzava un'illustrazione diversa di Mike Weller. Il Metrobolist la ristampa utilizzerà ancora una volta un'immagine di Weller per la copertina che sembra più vicina al suo concetto originale, sebbene nella copertina in vinile saranno incluse anche immagini alternative e inedite delle riprese di MacMillan.

Parlando nel 2000, Bowie ha detto che Weller ha ideato questo tipo di cartone animato dall'aspetto molto sovversivo e ha inserito alcune cose abbastanza personalizzate. L'edificio sullo sfondo del fumetto infatti era l'ospedale in cui si era impegnato il mio fratellastro. Quindi per me, ha avuto molta risonanza personale al riguardo.

La ristampa uscirà il 6 novembre in vinile nero da 180 grammi, nonché in edizioni in edizione limitata, numerate in oro e in vinile bianco. Dai un'occhiata alla nuova copertina qui sotto.