La compositrice di Cowboy Bebop Yoko Kanno ha reinventato ciò che potrebbero essere le colonne sonore degli anime

La compositrice di Cowboy Bebop Yoko Kanno ha reinventato ciò che potrebbero essere le colonne sonore degli anime

Da quando le parole 1, 2, 3 ... Let's Jam! apparso per la prima volta sugli schermi, lo show di successo di Shinichiro Watanabe del 1998 Bebop cowboy ha rapito il pubblico di tutto il mondo. La serie, sulle vite del cowboy spaziale Spike Spiegel e della sua intrepida banda di cacciatori di taglie disadattati, è un gioco jazzistico attraverso il cosmo, che combina elementi di opera spaziale, spaghetti western, film noir e kung fu, con effetti magici. La sua colonna sonora è rimasta una delle colonne sonore originali più ambiziose e celebrate mai realizzate.

c'è una quinta dimensione?

Come lo spettacolo stesso, la colonna sonora si muove senza soluzione di continuità attraverso i generi. Elementi di country, blues e funk orbitano, in modo planetario, attorno a una linea jazz ricorrente, fungendo da sfondo roboante per inseguimenti ad alta velocità, faide galattiche e complotti governativi corrotti. La colonna sonora è stata composta da Yoko Kanno, la mente dietro Ghost in the Shell: Stand Alone Complex e La visione di Escaflowne , ed eseguita da The Seatbelts, un gruppo di musicisti che Kanno ha messo insieme per lo spettacolo. È una miniera d'oro di suoni che si spinge oltre i confini delle colonne sonore degli anime, dal tema di apertura ispirato alla samba Tank! (3, 2, 1, jam) con la ballata ad alto numero di ottani The Real Folk Blues nei titoli di coda. La musica sembra libera e improvvisata, proprio come un'avventura nello spazio su una nave interstellare.

Ho incontrato Watanabe per la prima volta mentre lavoravo Macross Plus , Mi dice Kanno, riferendosi alla miniserie del regista del 1995 su una faida interplanetaria tra amici. Mi ha chiesto: 'Voglio fare questa serie ( Bebop cowboy ) orientato al jazz. Riesci a farlo funzionare? 'La mia risposta allora era:' Penso di poterlo fare, ma non credo che venderà '. Sono contento che la mia previsione sia stata smentita.

Lo spirito improvvisato e rilassato del jazz - o più precisamente bebop, il ceppo jazz degli anni '40 caratterizzato dal suo ritmo alto e accordi complessi - pervade ogni aspetto dello spettacolo: il motto di Spike è qualunque cosa accada, accada, ovviamente. Gli episodi sono letteralmente indicati come sessioni - come nelle sessioni jazz - e presentano nomi adatti al genere come Asteroid Blues e Cowboy Funk. Come spiega Watanabe in Rose Bridges ' Colonna sonora di Cowboy Bebop di Yoko Kanno : Nel bebop, i giocatori hanno buttato via il punteggio e hanno giocato liberamente. Volevano esprimersi liberamente e hanno iniziato a improvvisare molto. Rispetto e mi piace quel tipo di musica. Bebop cowboy I personaggi di sono come quei musicisti: sono liberi e voglio che agiscano in modo improvvisato.

Nel suo libro Blue Nippon , E. Taylor Atkins descrive il ruolo del bebop nella storia del jazz giapponese del dopoguerra. Nota lo status dirompente del bebop come 'musica d'arte' per un pubblico artistico più intellettuale ed esplora il suo impatto sulla cultura giovanile. Il suono, spiega Atkins, ha spostato le sale da ballo e (ha dato) alla luce caffè eleganti e immersioni notturne per le quali c'erano stati pochi o nessun precedente prebellico.

Ho scelto di creare tale musica credendo che le emozioni delle persone nella loro vita quotidiana sarebbero state le stesse in futuro, anche nello spazio - Yoko Kanno

Bebop cowboy adotta un approccio altrettanto radicale: è quasi impossibile da definire nell'universo degli anime. Si posiziona lontano dai lavori seri del decennio, come quello di Hideaki Anno Neon Genesis Evangelion (1995-6) e Ragazza rivoluzionaria Utena (1997). Invece, è presentato come un anime 'gateway' per una nuova base di fan, che fonde vari aspetti della cultura pop occidentale con il serio e l'assurdo, a volte tutto in una volta. A metà di ogni episodio, un tableaux ci ricorda semplicemente: devono creare cose nuove rompendo gli stili tradizionali. Il lavoro che diventa esso stesso un nuovo genere si chiamerà Cowboy Bebop.

La colonna sonora di Kanno rinuncia all'esatta estetica del bebop, ma conserva quel senso di spontaneità per cui il genere è noto. I suoni sono stati registrati dal vivo, in una o poche riprese. Si sentono freschi e autentici, dando vita al movimento fluido e iper-reale che Bebop è riconosciuto per. Queste canzoni dovevano essere registrate quando non era ancora disponibile un'immagine visiva del lavoro del film, quindi non ho scritto le canzoni fianco a fianco con il film, spiega, piuttosto il film si è adattato alla musica. Tank !, la sequenza di apertura incredibilmente interessante dello spettacolo, era originariamente composta come musica di sottofondo per una scena di battaglia, mentre The Real Folk Blues, una ballata J-rock e una delle poche tracce sulla OST con la voce, era intesa come una canzone all'interno di una commedia. Sebbene inizialmente abbia espresso una forte opposizione alla sua idea (di Watanabe), sono contento che queste due canzoni siano riconosciute come il volto di Bebop cowboy per molti.

La colonna sonora utilizza blues e jazz in nuovi modi dinamici: l'esempio più ovvio sono le scene di combattimento dello spettacolo. Watanabe evita il tipico rock orchestrale o hard rock associato all'azione a favore degli arrangiamenti di big band. Per Watanabe, bebop significa libertà, scrive Bridges. Il suo attaccamento al genere spiega perché dovrebbe essere associato a scene in cui i personaggi lasciano davvero se stessi e agiscono 'liberi'.

In Rush, un ensemble di ottoni si fa strada tra le percussioni vivaci con selvaggio abbandono. Completa i meteoriti e le astronavi in ​​moto. Piano Black è un numero jazz frenetico, in cui gli assoli di sassofono serpeggiano avanti e indietro sul motivo principale del pianoforte, come un'attrazione gravitazionale. La combinazione di sezioni di fiati e missioni spaziali intergalattiche è innatamente assurda, ricordando le prime improvvisazioni bebop di Charlie Parker e Thelonious Monk. C'è un umorismo intrinseco che richiama lo spirito stesso dello spettacolo.

bagliore nei tatuaggi di inchiostro scuro

Penso che il personaggio di Spike - sfumato con un'aria di sfuggente, distaccato dal mondo e diretto sull'orlo della distruzione - si sposa bene con il suono jazz - Yoko Kanno

Tra le sue accattivanti sequenze di battaglia, sottotrame che coinvolgono super clown tecnologicamente modificati e leader di culti religiosi, Bebop cowboy si sente sempre profondamente umano. I personaggi a bordo del Bebop sono tutti alle prese con sentimenti di perdita e alienazione. Spike ha perso il suo amore (e quasi la sua vita) a causa di un sindacato criminale clandestino, mentre Jet, un ex membro della Inter-Solar System Police, ha perso il braccio a causa della mafia, e Faye ha un'amnesia cronica. Procrastinano, bevono eccessivamente e fumano sigarette dall'aria triste. Tentano, senza successo, di scappare dal loro passato, pur rimanendone chiaramente influenzati.

Penso che il personaggio di Spike - sfumato con un'aria di sfuggente, distaccato dal mondo e diretto sull'orlo della distruzione - si sposa bene con il suono jazz, concorda Kanno. Descrive come funk, soul e blues si adattano all'alone di fatalismo e inconsolabilità sugli antagonisti. Ho scelto di creare tale musica credendo che le emozioni delle persone nella loro vita quotidiana sarebbero state le stesse in futuro, anche nello spazio, spiega.

Le melodie di Kanno, come un percorso orbitale, guidano gli spettatori attraverso il vasto sistema solare di Bebop e nelle menti dei personaggi che lo abitano. Fin dalla primissima tromba suona nei titoli di testa, la musica è ricca di azione e dinamica, evocando la tragedia, la brutalità e il fascino rilassato che caratterizza Spike et al e le loro vite agrodolci. La colonna sonora di Kanno diventerà senza dubbio un punto fermo nel adattamento live action , con John Cho nei panni di Spike, il prossimo anno. Ma fino ad allora, ci vediamo dopo, cowboy spaziale.

La colonna sonora di Cowboy Bebop di Yoko Kanno è disponibile per l'acquisto in vinile via Milan Records adesso