Ariana Grande è stata citata in giudizio per aver postato una sua foto online

Principale Musica

Nell'edizione odierna di The Modern World Is Dumb, Ariana Grande è stata citata in giudizio da un fotografo paparazzato per aver pubblicato foto di se stessa su Instagram e Twitter.





Robert Barbera ha intentato una causa contro la cantante dopo aver condiviso due delle sue immagini online per celebrare l'uscita del suo album Dolcificante ultimo agosto. Le foto mostrano Grande in un maglione oversize che trasporta una borsa trasparente con la scritta 'Sweetener', e sono state scattate da lontano - AKA senza il suo consenso.

ottenere una permanente per ragazzi

Ora, Barbera ha fatto causa a Grande per $ 25.000 (£ 19.600) per foto o tutti i profitti che ha guadagnato dalle foto, che potrebbero ammontare a una grande porzione di Dolcificante vendite del primo giorno. La causa afferma: (Grande) ha violato il copyright (di Barbera) sulle fotografie riproducendo e mostrando pubblicamente le fotografie sulla pagina Instagram... (Grande) non è, e non è mai stato, concesso in licenza o altrimenti autorizzato a riprodurre, mostrare pubblicamente, distribuire e /o utilizzare le fotografie.



I fotografi dovrebbero ovviamente essere accreditati per il loro lavoro, ma è difficile provare simpatia per i paparazzi che catturano celebrità senza permesso, vendono foto 'imbarazzanti' per ingenti somme di denaro e generalmente contribuiscono alla sorveglianza dei corpi delle donne nella stampa scandalistica.



Questo non è il primo incontro di Grande con i fotografi, come di nuovo a marzo ha causato indignazione tra le organizzazioni dei media per la sua politica sulle foto del Sweetener World Tour. La cantante sta costringendo i fotografi a trasferire tutti i diritti delle loro foto alla sua compagnia di tour e permetterà loro di scattare foto da un'area designata solo durante le prime tre canzoni.

quanto guadagnano le pornostar gay?

TBC come Grande risponderà alla causa, ma per ora sta ottenendo un po' di spazio dalla situazione, ehm, in realtà andando nello spazio .