Lascia che questa leggenda del wrestling indipendente spieghi la magia e l'arte del wrestling professionale

Lascia che questa leggenda del wrestling indipendente spieghi la magia e l'arte del wrestling professionale

Ignite Philly è una serie di oratori in cui le menti creative locali della città danno brevi discorsi istruttivi e divertenti di cinque minuti con diapositive su qualunque sia la loro 'scena'. Di recente, il leggendario wrestler indipendente e vero cartone animato umano Mike Quackenbush ha parlato dell'arte e della magia del wrestling professionistico.

In quei cinque minuti, il fondatore e allenatore di Chikara analizza succintamente l'argomento contro la definizione di 'falso' del wrestling professionale e la migliore difesa dell'amore per quella che è, in fondo, una forma di intrattenimento completamente ridicola.



A differenza di qualsiasi film, programma TV, romanzo o fumetto, il wrestling professionistico è un'esperienza dinamica unica. Nessun film risponderà ai tuoi applausi o scherni. Un romanzo non ti darà il cinque se dovessi passare. Uno spettacolo televisivo è un'esperienza statica proiettata su uno schermo 2D. Ma un wrestler professionista può atterrare nelle tue ginocchia se ti capita di essere seduto in prima fila.

Il miglior tipo di wrestling professionistico aspira a portarti in un viaggio emotivo: per emozionarti quando un perdente trionfa, per risuonare profondamente con te quando un partner di tag team ne tradisce un altro. Ti impegna nella caccia alla gloria e ti trascina nella valle della sconfitta. E ti garantisce persino l'accesso a quei momenti più intimi in cui il sogno di una vita di qualcuno si realizza. …la catarsi riparatrice generata dalla nostra performance è condivisa tra le persone che la creano e i fan che fanno il viaggio con noi. Amici miei, non c'è niente di falso in questo.

Ora, se mi conosci, sai che non c'è un gruppo collettivo di persone che potrei amare di più, personalmente o professionalmente, di quelle di Chikara. Mentirei se dicessi che non ho avuto critiche alle ultime stagioni, ed è tutt'altro che perfetto, ma resta il fatto che all'interno del pro wrestling stesso, sono le persone che operano all'interno di questi ideali che mi ricordano come il wrestling professionale può essere speciale, e perché non c'è niente al mondo che amo di più. Anche se lo sta spiegando a un gruppo di fan non del wrestling, sono sicuro che tutti noi possiamo trovare qualcosa in questa spiegazione che risuona, e almeno spiega perché continuiamo a tornare, non importa quanto il wrestling pro delude queste idee .