È il momento di nominare le migliori Nike SB Dunks di tutti i tempi

È il momento di nominare le migliori Nike SB Dunks di tutti i tempi

20 anni fa, se avessi detto che Nike sarebbe diventata una delle marchi più visibili nel regno delle scarpe da skate la gente ti avrebbe riso in faccia. Qualcosa di Osiris, una nuova iterazione del Puma Clydes, qualsiasi cosa di Vans, Converse o scarpe D3 ... Diavolo, anche Adidas, nessuno avrebbe battuto ciglio. Ma Nike ?

Non c'è modo. Quello era un mega-corpo per hooper e fanatici dell'allenamento. Era la compagnia di MJ. E sebbene le Jordan fossero decisamente cool nell'hip-hop, skate e rap non si erano completamente incrociati ancora.



Tutto ciò è cambiato in fretta nel 2002, quando Nike ha lanciato ufficialmente il suo Sottomarchio SB con Nike SB Dunk Lows . Lo Swoosh aveva le tasche profonde, la familiarità del marchio, i designer famosi e la portata della distribuzione senza pari per avere un successo strepitoso, ma l'esperimento avrebbe comunque potuto fallire se Nike (non ancora un'azienda miliardaria nel 2002) avesse cercato di rafforzare la scena. Invece, hanno giocato lentamente, prendendo in prestito il peso (grazie a un sacco di soldi) dai nomi più cool dello sport.

Si è rivelato incredibilmente saggio. Per dare il via alle SB Dunk Lows, Nike si è unita a Supreme, quei fornitori che fanno impazzire i brand cool e ancora uno dei più forti del mondo. Dopo aver sfruttato la cache culturale di Supreme, Nike ha lanciato colorazioni personalizzate con gli atleti SB Danny Supa, Richard Mulder e Reese Forbes. Presto, ogni skater e ogni icona di strada doveva avere un assaggio, portando a collaborazioni con prolifici artisti di strada come Futura, icone della controcultura come Jeff Staple e marchi di skate come Diamond Supply Company.

cosa ha ispirato maya angelou a scrivere

Quando Lupe Fiasco gridò il SB schiaccia nel 2006 Kick, Push e certamente dal punto in cui il pattinatore Eric Koston ( Fai un kickflip !) ha aiutato Nike finalmente a realizzare il scarpa migliore per in realtà pattinando nel 2009 , la silhouette era diventata un'istituzione. Fresche e ambite come un paio di Jordan 1. Il fatto che la scarpa stessa - che era una reinvenzione di un classico dei cerchi della metà degli anni '80 - si sia rivelata incredibilmente popolare tra gli skater e facilmente adattabile ai cambiamenti di colorazione e alle modifiche di design guidati dalla collaborazione ha sicuramente aiutato a spostare l'ago.

Per celebrare la sneaker, che sta godendo di una rinascita di popolarità (grazie, in parte, al Cactus Jack-spin di Travis Scott sulla silhouette), abbiamo raccolto tutte le migliori iterazioni nella storia della sneaker dal 2002 al 2020. Dai un'occhiata , risparmia la tua moneta e sogna le riedizioni.

GUARDA: Un uovo di Pasqua Nike Sneaker, collaborazioni Wu-Tang e altro in questo episodio di THE MASTERS.

Supreme x Nike SB Dunk Cement, 2002

Nike

Che bel modo di dare il via alla lista. La Supreme Nike SB Dunk Low è ancora una delle più grandi coppie di sneaker nei suoi diciotto anni di storia. Questa particolare iterazione è nota per l'uso della pelle nabuk testurizzata a pelle di elefante introdotta per la prima volta sulla Jordan 3 nel 1988. Quando questa sneaker è stata lanciata nel 2002, è stata la prima volta che la colorazione del cemento è stata utilizzata su un'altra sneaker e Nike non poteva t hanno scelto un'etichetta streetwear migliore per sfondare.

Supreme Nike SB Dunk Low è sceso sia in una colorazione nera e cemento con un colletto cremisi, o nella colorazione bianca e cemento molto più brillante, con il vero colletto blu. Ci orientiamo maggiormente verso il nero, ma entrambe le coppie sono molto popolari, in vendita per quasi $ 10.000 sui siti aftermarket.

Nike SB Dunk Low Mulder, 2002

Nike

La sneaker di debutto della serie Color's By di Nike - una collezione di Nike SB Dunk rilasciate in colorazioni selezionate a mano dal roster di team rider Nike - il Mulder è stato selezionato dallo skater professionista Richard Mulder che ha cercato di ricreare la colorazione del suo primo paio di Nike. La Mulder è una delle migliori colorazioni della sneaker, grazie alla sua tomaia in pelle croccante con un semplice swoosh blu brillante. È minimalista, certo, ma le sneakers in pelle bianca non hanno mai avuto un aspetto questo Buona.

Nike SB Dunk Supa, 2002

Nike

Un'altra fantastica colorazione dell'anno di debutto di SB Dunk, la versione di riferimento dei New York Knicks del pro skater Danny Supasirirat sull'SB Dunk faceva anche parte della serie Colors By di Nike, composta da colorazioni selezionate a mano dai corridori del team sponsorizzato da Nike. Quando la versione di Supa è stata lanciata nel 2002, è stata una delle preferite dagli sneakerhead e fino ad oggi è una delle migliori presentazioni della silhouette.

Nike SB Dunk Reese Denim, 2002

Nike

Dì quello che vuoi su questo paio di Nike SB Dunks, ma ringrazia dove è dovuto. Quando Nike ha deciso di prendere ispirazione da un paio di jeans firmati che lo skater professionista Reese Forbes aveva appena lasciato, l'art director Natas Kaupas ha trovato qualcosa che parlava a molti esperti di streetwear.

La tomaia è in denim invecchiato blu notte con accenti rosso vivo. Nonostante il fatto che si possa argomentare con forza sul fatto che questi siano brutti, ottengono prezzi ben al di sopra di $ 5.000 nel mercato degli accessori.

Nike SB Buck, 2003

Nike

bon iver 22 un milione di testi

La colorazione Nike SB Buck è venuta direttamente dalla mente del co-fondatore di Nike Phil Knight, che ha continuato a rappresentare l'Oregon con questo design che prende in prestito i colori dell'Università dell'Oregon. Altri punti salienti del design includono il marchio PK sul tallone e i pannelli in pelle scamosciata sulla tomaia in pelle.

Supreme x Nike SB Dunk High, 2003

Nike

Non diamo la colpa a Supreme per aver fatto un completo 180 con il loro seguito al Cement SB Dunk: è una sneaker difficile da seguire. Ma la SB Dunk high top del 2003 non è priva di fascino. Caratterizzato da una colorazione varsity rossa e bianca con una distinta grafica con motivo a stelle sotto lo swoosh, questo design sembra un giro della vittoria drogato per dare il via al secondo anno di Nike SB Dunks.

Nike SB Dunk Low Tokyo, 2004

Nike

Parte della serie City di Nike, le Tokyo SB Dunks sostituiscono la tomaia in pelle con una miscela di tela / mussola che conferisce alla sneaker una sorta di atmosfera da lavoro con i piedi per terra. La Tokyo era priva del marchio sul tallone e sulla linguetta, rendendola una delle preferite dai pittori di sneaker fai-da-te che trattavano la coppia come una tela bianca.

Nike SB Dunk Londra, 2004

Nike

Un altro design sobrio e discreto della serie City di Nike, il London ha anche giocato con la tomaia di base della SB Dunk, scambiando la pelle con un trucco completamente scamosciato. I pannelli tonali di grigio hanno catturato l'atmosfera nebbiosa della città e, per completare il design, un profilo ricamato del Tamigi in blu notte adorna il pannello laterale del tallone.

Nike SB Dunk Low Parigi, 2004

Nike

La migliore colorazione della Nike City Series, la Paris Dunk è solo un bel paio di scarpe. Realizzate in collaborazione con il pittore francese Bernard Buffet, ogni paio di Paris presentava una tomaia assolutamente unica, rendendo la produzione di appena 200 paia ancora più rara.

Pacchetto di canapa Nike SB Dunk, 2004

Nike

Con un'iterazione in mogano rosso, bonsai e blu a cascata, l'Hemp Pack presentava tomaie composte interamente da canapa. Non solo sembrano ancora belli 16 anni dopo, è la prova che Nike è perfettamente in grado di realizzare scarpe sostenibili. Perché non continuano a farlo è al di là di noi.

Nike SB Dunk High FLOM, 2004

Nike

Realizzati in collaborazione con l'artista di graffiti Futura, i FLOM, o For Love Or Money Dunks, presentavano una tomaia a base di piastrelle composta da diverse denominazioni di valuta. In un modo strano, si sentono come un precursore dell'interpretazione di Travis Scott sulla silhouette di quest'anno, a condizione che Futura sia sempre stato all'avanguardia, indipendentemente dal campo in cui decide di immergersi.

Nike SB Dunk High Pro Sea Crystal, 2004

Nike

Sandy Bodecker era per la Nike SB quello che Tinker Hatfield è per l'Air Jordan e una delle sue migliori iterazioni mai realizzata quando Bodecker si è imbattuto in un colore nelle selezioni della tavolozza dei colori stagionali di Nike nel 2004 che gli ha ricordato il vetro marino sbiadito che lui una volta raccolto da bambino sulle spiagge del Connecticut.

c'è limonata su hbo adesso

Altre notevoli variazioni al design SB su questa iterazione includono l'uso di Pig Suede che ha contribuito a far risaltare i colori unici della sneaker.

binari del treno cadavere di Google Maps

Nike SB Dunk Pigeon, 2005

Nike

Probabilmente la sneaker più leggendaria di questa lista, le Pigeons sono nate in un momento in cui la cultura delle sneaker stava entrando in una nuova età dell'oro. Realizzato in collaborazione con Jeff Staple, l'uscita di Pigeon è stata così pubblicizzata che è scoppiata una rivolta sulle scarpe da ginnastica a New York City, la città che le scarpe da ginnastica stavano rappresentando con il loro piccione ricamato sul tallone.

Stussy x Nike SB Dunk Cherry, 2005

Nike

Sicuramente una delle preferite dai fan, questa collaborazione con Stüssy sfoggia una colorazione di cioccolato, fragola e vaniglia ispirata al gelato napoletano. Perché Nike abbia sentito il bisogno di aggiungere una ciliegia alla lingua (e al nome) quando il gelato napoletano non ha la ciliegia è un mistero che non ci interessa risolvere perché - nome impreciso o no - questa coppia è semplicemente troppo fresca.

Nike SB Dunk Rayguns, 2005

Nike

I Raygun hanno la particolarità di essere uno dei primi Dunk a presentare il logo SB sulla linguetta. Questa colorazione non abbinata è stata ispirata da una squadra immaginaria ABA chiamata Roswell Rayguns e presenta un alieno, che sarebbe naturalmente la mascotte di quella squadra, ricamato sul tallone. È un concetto sciocco, certo, ma la colorazione del flash arancione, del nero profondo e del bianco brillante è una delle migliori di Dunk.

Diamond Supply Co. x Nike SB Diamond Dunk, 2005

Nike

Le Diamond Dunks sembrano essere utilizzate meglio in una vetrina in un museo di scarpe da ginnastica piuttosto che essere picchiate sui piedi di uno skater. Questo ci impedirebbe di indossarne un paio se ne possedessimo uno nostro? No. Caratterizzato da pelle goffrata coccodrillo, uno swoosh cromato scintillante e dettagli in pelle Tiffany Blue, questo calcio collaborativo progettato dal fondatore di Diamond Supply Co. Nick Tershay è una voce innegabile in questa lista.

Nike SB Dunk SBTG, 2006

Nike

Progettato dal famoso artista con sede a Singapore Mark Sabotage Ong, il Dunk SBTG presentava grafiche e motivi dipinti a mano da ONG e un lembo di pizzo serigrafato. Da allora il lembo di pizzo non è più stato visto su un paio di SB notevoli, rendendo gli SBTG immediatamente riconoscibili tra gli sneakerhead esperti e gli SB Stans.

Nike SB What The Dunk?, 2007

Nike

Ironia della sorte, quando Nike ha deciso di progettare una Dunk messe insieme da 31 delle migliori colorazioni SB Dunk, l'obiettivo dichiarato era quello di creare una Dunk per porre fine a tutte le schiacciate e noterai un enorme divario tra gli anni 2007 e 2019. Don' Per fraintenderci, Nike non ha smesso di produrre Dunk negli anni successivi, i design sono semplicemente crollati e l'SB Dunk non ha iniziato a riprendere il suo ritmo fino al 2017.

Noterai subito come la tomaia di What The Dunk assuma una sorta di qualità da Greatest Hits. Sfortunatamente, il design si trasforma in un pasticcio. Tuttavia, significa la fine di un'era per la SB Dunk. Oh sì, e possedere un paio significa che hai una piccola fortuna: questi sono costosi sui siti aftermarket.

Parra x Nike SB Dunk Parra Dunk, 2019

Nike

come ottenere il massimo piacere dalla masturbazione

Sebbene non sia bello come il Parra Nike Blazer che l'artista olandese con lo stesso nome ha prodotto per Nike nel 2019, il Parra Dunk era ovunque al ComplexCon della scorsa estate. Caratterizzato da uno swoosh distinto in morbida ciniglia su pelle più bianca con accenti rossi, rosa e blu, il Parra Dunk trasuda gravi vibrazioni anni '80, offrendo una visione diversa dell'SB Dunk e rinvigorendo il marchio.

StrangeLove x Nike SB Dunk, 2020

Nike

Nike ha lanciato questa collaborazione con gli skateboard StrangeLove giusto in tempo per San Valentino in una speciale scatola rosa con una finestra a forma di cuore, un regalo ambito tra le coppie di skater. Caratterizzate da una tomaia in velluto rosso, rosa e bianco, su una suola rosa trasparente, le StrangeLoves non sono solo una delle migliori Nike SB Dunks di tutti i tempi, sono una delle migliori gocce di quest'anno.

P-Rod Dunk, 2020

Nike

Prima che le SB Dunks ottenessero l'SB nel loro nome, erano solo una semplice silhouette da basket degli anni '80 destinata al campo. Poi sono diventate le prime scarpe da skate per circa 20 anni nel nuovo millennio, e ora forse godranno di una terza vita come scarpe da boxe. Paul Rodriguez, alias P-Rod, ha disegnato questo modello high-top in pelle ispirato alla bandiera messicana per la sua firma SB Dunk, ed è stato un ottimo modo per iniziare l'anno in cui la SB Dunk è diventata di nuovo cool.

Travis Scott Nike Sb Dunk Low Cactus Jack, 2020

Nike

Probabilmente l'SB Dunk più pubblicizzato dall'originale Supreme Cement, l'interpretazione terrena di Dunk di Travis Scott riflette perfettamente l'estetica dei rapper. Caratterizzato da lacci in stile corda, un motivo mimetico legnoso e il marchio Cactus Jack, l'iterazione di Travis Scott sul Dunk scambia la linguetta per una versione extra spessa e aggiunge alcuni motivi a bandana paisley su sovrapposizioni di tela.

Quando questa scarpa è caduta a febbraio, così tante teste di serpente hanno invaso il sito Nike che ha dovuto chiudere temporaneamente.

Ben & Jerry's x Nike SB Chunky Dunky

Nike

La Chunky Dunky è stata la Nike SB Dunk più recente a rilasciare e, ad essere onesti, ci sentiamo un po' a disagio nel chiudere la lista con qualcosa di così polarizzante. Ma la Chunky Dunky è stata la sneaker che ha dimostrato che anche una pandemia e un'economia che precipitava verso la depressione non erano sufficienti per impedire agli sneakerhead di perdere completamente la testa per un paio di scarpe.

La cosa fantastica delle Chunky Dunky sono tutti i piccoli dettagli: le sovrapposizioni in pelle con stampa muccata, il modo in cui la tomaia utilizza il logo di Ben & Jerry's, il colletto psichedelico tie-dye che rende omaggio alle croccanti radici hippie di Ben & Jerry... È una sneaker per sneakerheads e un grande promemoria che i migliori modelli di sneaker provengono da un luogo di umorismo e divertimento.