I primi 3 momenti della carriera di frizione di Hedo Turkoglu per commemorare il suo ritiro ufficiale

I primi 3 momenti della carriera di frizione di Hedo Turkoglu per commemorare il suo ritiro ufficiale

hedo turkoglu

Immagine Getty

Hedo Turkoglu ha ha annunciato il suo ritiro , e anche se probabilmente non ci pensi da anni, probabilmente ti mancherà. Era al suo apice con Dwight Howard nella squadra di Magic che ha fatto un viaggio improbabile alle finali NBA nel 2009, e si potrebbe sostenere che fosse il secondo giocatore più importante di quella squadra. Era una grande ala con uno stile a scatti, ma efficace, di controllo della palla che poteva colpire il tiro dall'esterno nei momenti più importanti.



Certo, Hedo non è stato quel calibro di giocatore da anni, ma ha dato a un certo segmento di nerd del basket una gioia nostalgica vederlo apparire sui Clippers la scorsa stagione, anche se era un guscio di se stesso. Ma la fine della carriera di un giocatore è un'occasione per ricordare tempi più felici, e con questo, ricordiamo quando Turkoglu era al suo meglio. Ecco tre dei suoi momenti più memorabili.

Questo buzzer-beater per battere una squadra dei Boston Celtics nel loro cammino verso un titolo NBA è speciale perché è una palla da eroe puro. Hedo si isola in cima alla chiave, si fa un centimetro di spazio e lo scarica. Acqua ghiacciata nelle vene.

Turkoglu e Rashard Lewis (e un giovane J.J. Redick) erano il micidiale triumvirato di tiro dall'esterno che completava perfettamente il picco di Dwight Howard, e questa enorme vittoria in rimonta sui Cleveland Cavaliers dalle finali della Eastern Conference 2009 era il loro (e Stan Van Gundy) capolavoro. Il terzo pareggio di Turkoglu e il floater vincente sono indicati qui, ma torna all'inizio se vuoi rivivere tutta la gloria.

E questo è stato il momento brillante di Turkoglu in una finale NBA asimmetrica. Turkoglu stava spesso tirando fuori dal sedere momenti incredibili casuali al suo apice (come ogni buon europeo di freestyle), e respingere Kobe alla fine di una partita di finale potrebbe essere stato il suo momento più impavido. Se i Magic avessero in qualche modo vinto quella serie, Turkoglu sarebbe diventato un eroe di tutti i tempi, alla Robert Horry per i fan dei Lakers e degli Spurs. Forse lo farà comunque.

Ci mancherai, Hedo. Prendiamo tutti una fetta di pizza per celebrare l'occasione.