Gli animatori di Isle of Dogs sull'intensità del lavoro con Wes Anderson

Principale Film & Tv

Il nuovo film in stop-motion di Wes Anderson, Isola dei cani , si compone di 130.000 fotografie. Ogni telaio è stato creato, con diligenza, da un team di 670, molti dei quali hanno lavorato con Anderson Fantastico Mr Fox . Di nuovo, Isola dei cani è andata così: la produzione è avvenuta nei 3 Mills Studios di Londra, mentre Anderson ha lavorato a distanza, via email, dalla sua casa di Parigi. Quindi, anche se Anderson mette molto di sé nei suoi film - l'abito del signor Fox è cucito con lo stesso materiale dell'abito di velluto a coste del regista - è la troupe le cui impronte digitali sono letterali in mostra.





Kristen Stewart e Donald Trump

Ad esempio, la struttura per i test sugli animali, uno dei tanti set in mostra in questo momento in una mostra gratuita al The Store, 180 The Strand - è particolarmente apprezzato dal direttore della fotografia, Tristan Oliver. Mi ha spiegato a lungo i riferimenti visivi (un libro illustrato chiamato North Brother Island ha mandato a Wes; il design neo-brutalista del seminario di San Pietro in Scozia), superando i vincoli di tracciamento e ridimensionamento, perfezionando il design intricato e la gioia di illuminarlo. Il fatto che appaia sullo schermo per appena pochi secondi lo conferma Isola dei cani era, infatti, un Labrador d'amore.

Qui parliamo con alcuni dei membri chiave dietro Isola dei cani : Mark Waring, direttore dell'animazione; Angela Kiely, responsabile della pittura di burattini; Tobias Fouracre, supervisore all'animazione; e Tristan Oliver, direttore della fotografia.



WES ANDERSON HA REGISTRATO VIDEO DI SE STESSO CHE GIOCA CON GLI ANIMALI

Tristan Oliver (direttore della fotografia): Gran parte delle esibizioni in realtà provenivano da Wes, che si riprendeva mentre recitava i cani. È piuttosto severo nel copiare le sfumature delle sue espressioni facciali.



Tobias Fouracre (supervisore all'animazione) : Quando Wes ci ha regalato un video, mimava il dialogo dell'attore. Non ogni singolo scatto. Alcuni colpi, diceva, fai quello che vuoi fare, e poi lo commenterò. L'animatore farebbe un blocco, come viene chiamato, che è una prova affrettata, e ne discuterà con l'animatore.



A VOLTE PUO 'PRENDERE UNA SETTIMANA PER PRODURRE MEZZO SECONDO DI FOTOGRAFIA

Tristan Oliver: Abbiamo da 40 a 50 configurazioni in una giornata tipica. Alcuni di quei set sforneranno roba, altri rimarranno bloccati a causa di un problema. L'unica cosa solida è che in 18 mesi normalmente giriamo un film di 90 minuti. In una settimana, potremmo finire tre minuti. La prossima settimana, mezzo secondo.

Mark Waring (direttore dell'animazione): L'intera produzione ha richiesto un paio d'anni dall'inizio alla fine. Ma tutto si sovrappone lì dentro. Uno scatto potrebbe richiedere sei mesi, ma ci sono molte altre cose che accadono contemporaneamente. È semplicemente incredibile, la quantità di lavoro. Wes lo apprezza.



WES ANDERSON HA MICRO-GESTITO IL TEAM DI LONDRA DALLA SUA CASA DI PARIGI

Tobias Fouracre : Era in posta elettronica tutto il giorno, tutti i giorni. Quindi era a tempo pieno. Era costantemente davanti al suo computer.

Tristan Oliver: Wes ha uno stile di regia significativamente diverso dagli altri registi. Penso a quello su cui abbiamo lavorato tutti noi Fantastico Mr Fox preso in Isola dei cani era una comprensione assoluta di come sarebbe stato il processo. Ci penso Volpe , è stato ... sorprendente ( ride ) e frustrante a volte. Ma sapevamo tutti assolutamente dove eravamo fin dal primo giorno Isola dei cani . Sapevamo che il grado di assoluta precisione e controllo su ciò che stavamo facendo sarebbe stato molto, molto alto. In un certo senso, è stato un ambiente più rilassato per questo.

OGNI MARIONETTA DI GRETA GERWIG AVEVA 321 LENTICCHIE DIPINTE A MANO

Angela Kiely (responsabile della pittura di burattini): Sono stato io a dipingere quelle lentiggini. Abbiamo fatto alcuni test di pittura e mostrato a Wes il personaggio (di Gerwig) di Tracy. Li guardò e disse: Altre lentiggini. Abbiamo fatto un altro passaggio. Altre lentiggini. C'erano 321 lentiggini in tutto. Sono tre diversi colori specifici di ruggine, marrone aranciato e poi un colore marrone chiaro. È snervante quando qualcuno dice un sacco di lentiggini perché stai pensando, come faremo a duplicarlo? Una faccia va bene, ma se hai mille facce, all'improvviso diventa un po 'un incubo.

Per gentile concessione di 20thCentury Fox

LE INFLUENZE HANNO SPARATO DA KUROSAWA A KUBRICK

Mark Waring: Le nuvole dei cartoni animati per i combattimenti erano nella sceneggiatura. L'idea era di fare qualcosa come Tex Avery o Road Runner. Stava tornando alle cose dell'infanzia come Rankin-Bass. Arachidi è sempre stato un riferimento. Nella serie animata, è Pig-Pen con le nuvole di polvere.

Tobias Fouracre : Wes ha creato un elenco di film giapponesi. La maggior parte dei film di Kurosawa, un paio di film di Ozu. Kubrick era un altro direttore (per il laboratorio bianco di Yoko Ono).

Mark Waring: Una grande miscela di cose (come Akira e Miyazaki). È stato fatto riferimento allo stile di regia di Kurosawa, il modo in cui i personaggi hanno quello stile di recitazione stoico, molto composto e considerato. Il sindaco Kobayashi è un riferimento specifico a Toshiro Mifune.

cosa significa come i ragazzi?

Angela Kiely: L'abito del sindaco Kobayashi doveva assomigliare a una scena di gangster italiana degli anni '50. Ci sono voluti diversi mesi per ottenere la giusta sartoria e il look giusto, finché non ne è stato soddisfatto.

Tristan Oliver: Quello di cui devi essere consapevole, in termini di processo di lavoro con Wes, è che è interamente guidato da Wes. Non posso dire di aver fatto riferimento direttamente al film X, Y o Z in qualsiasi momento del film, perché è molto guidato da Wes. In quanto creativi, siamo lì per facilitare quella visione, piuttosto che aggiungerla.

I BURATTINI SI ROTTURREBBERO REGOLARMENTE IN MODI SCONVOLGENTI

Angela Kiely: Oh mio Dio, avremmo una manutenzione quotidiana. Cose come un collo potrebbe strapparsi o un filo potrebbe schioccare attraverso la pelliccia. Non è vera pelliccia - è lana - ma dei pezzetti di pelliccia potrebbero staccarsi e necessitare di rattoppare. È stato girato in un paio d'anni, quindi è inevitabile che i burattini, con il tempo, si strappino.

L'ASSENZA DI OMBRE PU ESSERE CREATIVAMENTE LIMITANTE

Tristan Oliver: Wes non voleva ombre all'esterno. Voleva solo una luce bianca completamente piatta, che, da un punto di vista lavorativo, può essere abbastanza ripetitiva e non ti consente davvero di allungare i tuoi muscoli creativi ( ride ). Ma è proprio quello che vuole. È limitante da un punto di vista creativo, perché l'animazione stop-frame proviene dallo sfondo della televisione dei bambini, dove tutto era illuminato in modo molto, molto piatto e sembrava molto opaco. Molti di noi hanno trascorso gli ultimi 20 anni cercando di inserirla in un ambiente più cinematografico. E tornare alla luce piatta sembra un passo retrogrado. Ma , nel contesto del film, è appropriato.

LA SALIVANTE SCENA DEL SUSHI HA RICHIESTO SEI MESI PER PREPARARSI

Mark Waring: La sequenza del sushi era basata specificamente su uno degli chef di sushi preferiti di Wes da Parigi. Le sue mani sono state fotografate e noi abbiamo scolpito le sue mani in modo che sembrassero esattamente uguali. Abbiamo passato sei mesi, dall'inizio alla fine, a ricercarlo e svilupparlo. Wes voleva che fosse riconoscibile per gli chef di sushi che lo guardassero e capissero come era fatto. Il modo in cui impugni il coltello, il modo in cui tagli, le tecniche - tutto questo doveva essere preso in considerazione.

Inoltre, voleva creare una nuovissima tecnica di sushi che non era mai stata fatta prima nella storia del sushi. Ma ce l'abbiamo fatta. Abbiamo dovuto costruire anche tutte le cose. Se stai tagliando il pesce, devi assicurarti che, in stop-frame, puoi tagliarlo. Non puoi tagliare un'armatura metallica. Devi allenarti: OK, abbiamo bisogno di uno spinello qui, e questo deve essere un po 'sostitutivo.

Tristan Oliver: Tutti i film d'animazione contengono inquadrature difficili e hanno sempre inquadrature che richiedono molto tempo. Ma questo è il colpo di denaro, se vuoi. Vale la pena dedicare del tempo a quegli scatti se avranno un grande impatto visivo.

Per gentile concessione di 20thCentury Fox

OGNI MARIONETTA HA UNA FACCIA DI RICAMBIO PER OGNI ESPRESSIONE

Angela Kiely: C'è spesso una miscela di tecniche all'interno di ogni film. Sopra Frankenweenie con Tim Burton, molte delle marionette erano pelli di silicone, quindi avrebbero avuto la meccanica nei volti, e tu avresti usato la stessa pelle. Mentre su Isola dei cani erano volti sostitutivi. Quindi, per ogni espressione, avresti migliaia di volti diversi e migliaia di minuscole parti diverse per ogni sottile espressione arrabbiata o sfumata.

WES ANDERSON CHIEDEREBBE SCATTI IMPOSSIBILI

Tristan Oliver: La principale separazione tra il mondo live-action e quello animato per Wes è che non può ottenere la profondità di campo che desidera, perché stiamo lavorando in un ambiente macro. Se prende un primo piano in live-action, sa che tutto, dal naso di un personaggio alle colline in lontananza, sarà a fuoco. Considerando che se prendiamo un primo piano di uno di questi cani, gli occhi saranno a fuoco, ma la fine del naso non lo sarà. È spesso frustrato dall'incapacità di noi di ottenere la profondità di campo che desidera. Ma in realtà è solo al di là della fisica delle lenti che abbiamo.

Mark Waring: Wes non dirà all'improvviso, Nah, non preoccuparti. A causa della squadra in cui è stato coinvolto, sa di poter fare una domanda e le persone diranno, Va bene, ce la faremo e la realizzeremo. Torneremo da te tra un paio di mesi.

voglio vedere una vera sirena

Tristan Oliver: Wes chiederà sempre, se vuole qualcosa, e vorrà più di te che dici che non puoi farlo come risposta. Quindi molto spesso dobbiamo preparare delle cose per mostrargli quali sono i limiti in termini di fisica.

SCATTI LONTANI VENGONO OTTENUTI CON BURATTINI DI DIMENSIONI MINIATURE

Angela Kiely: C'erano cinque diverse scale di Atari. In alcuni set più grandi, non potevamo mantenerlo alla dimensione normale perché sembrerebbe sproporzionato, o avremmo set assolutamente giganti per mantenerlo in proporzione. Quindi, per i tiri lunghi, avremmo dei pupazzi davvero piccoli, delle dimensioni di 15 mm. Quindi, per i primi piani, avremmo pupazzi di dimensioni maggiori.

A VOLTE UN CANE DELLA VECCHIA SCUOLA NON VUOLE IMPARARE NUOVI TRUCCHI

Tristan Oliver: A Wes non piacciono le animazioni fluide. Siamo tornati a uno stile di animazione che è più fatto a mano, se vuoi, rispetto a ciò che produce Laika, che è super fluido, quasi fluido. Gran parte della discontinuità si ottiene animando su due invece che su uno. Invece di 24 pose discrete al secondo, ne prendiamo 12. Dà più nitidezza e croccantezza.

Tobias Fouracre: Wes vuole che tutto sia fatto per davvero, a porte chiuse, con il minor numero possibile di effetti digitali. In effetti, nessuno, in molti casi. Un regista diverso avrebbe riempito questo film di inganni digitali che il pubblico non avrebbe nemmeno notato.

IL LUPO SILENZIOSO IN FANTASTICO MR FOX È BASATO SU BILL MURRAY

Tobias Fouracre : Ho fatto uno scatto Volpe del lupo sulla collina, facendo un saluto. Dopo che il lupo ha fatto ciò, torna al signor Fox, e poi di nuovo al lupo, e lui torna di corsa nel bosco . Mi è stato regalato un piccolo video divertente di Bill Murray che correva in un campo, lontano dalla telecamera, il che è stato piuttosto divertente.

il testo di questo è il giorno

L'ANIMAZIONE È ANCORA SOTTO APPREZZATA NEL SETTORE

Tristan Oliver: Saresti sorpreso. Non troverei nemmeno un lavoro per un film live action a basso budget. Le persone sono così limitate nella loro visione delle cose. È straordinario. Ho girato il live-action per Amare Vincent , ma il motivo per cui ho ottenuto il lavoro è stato perché ho fatto l'animazione. Quel film sarebbe stato finalmente portato via e ridipinto e trasformato in un film d'animazione. Ma ho girato un film live-action di 90 minuti in 48 giorni, perché faccio animazione. È un processo di pensiero molto bizzarro.

È la Cenerentola del mondo del cinema. Le persone non vengono prese molto sul serio. L'unico premio che puoi ottenere è il miglior film d'animazione, o forse la migliore canzone. Ma non sarai mai nominato per la migliore fotografia o il miglior montaggio. Tutto è sotto questa coltre di animazione. Il mestiere reale di tutte le persone che lavorano a questi film non viene mai considerato.

Le persone, nelle loro menti, pensano solo che Wes Anderson ha realizzato questo film da solo. Non sono mai stato invitato agli Oscar. Sei lungometraggi e almeno cinque cortometraggi (i miei sono stati nominati). E l'unica volta che sono stato alla cerimonia è stato quando la mia ragazza è stata nominata per un altro film

NON POSSONO PORTARE A CASA UN PUPPET

Angela Kiely: No io desidero! Sarebbe fantastico avere la migliore collezione di marionette al mondo. Purtroppo no. Ci vogliono 16 settimane, ogni burattino, per fare. Sono troppo preziosi per essere in grado di conservarli.

È STATO UNO SHOCK VEDERE IL FILM FINALE

Angela Kiely: Anche se lo vedi da due anni, lo vedi in piccoli frammenti. Quindi vedi lo stesso secondo di uno scatto più e più volte, ma non nella sua interezza. Sono rimasto davvero sorpreso dal ritmo, dalla velocità e dal modo in cui scorreva così bene. E davvero quanto è bello. Ti preoccupi sempre: i costumi staranno benissimo in quella scala? Ne vedrai la manualità? Quando abbiamo visto il film, siamo rimasti tutti davvero sbalorditi.

Tristan Oliver: L'ho visto per la prima volta alla premiere. È molto completo. Era così impegnato. Sono arrivato alla fine e non riuscivo a ricordare se tutto quello che abbiamo girato fosse lì dentro, ma sono sicuro che lo fosse. Non saprei descriverti come mi sentivo. Ero seduto accanto a Mark Waring, e ci siamo guardati entrambi, e solo ... ( espira in stato di shock ). Non ha nemmeno detto parole. È stato così travolgente. Era come ricevere un pugno in faccia ( ride ).

Isle of Dogs uscirà nei cinema del Regno Unito il 30 marzo