Kim Jong-un si rifà alla moda 'decadente': triglie e jeans attillati

Kim Jong-un si rifà alla moda 'decadente': triglie e jeans attillati

La triglia era, probabilmente, il tendenza dei capelli breakout del 2020, facendo una rinascita grazie a un gruppo eterogeneo di sostenitori delle triglie: dal Joe Exotic , a Miley Cyrus e Troye Sivan (con Rihanna confermando ufficialmente il ritorno sulla passerella di Savage x Fenty, prima facendo il taglio da sola ). Sfortunatamente, se sei saltato sul carro delle triglie, sembra che dovrai annullare quel viaggio in Corea del Nord.

Le triglie sono solo uno degli sguardi che il leader nordcoreano Kim Jong-un avrebbe dichiarato fuorilegge a partire da questa settimana. Anche i piercing sono vietati, così come i jeans skinny (che non è una grande perdita nell'anno di nostro signore 2021 - come farà TikTok prontamente sottolineare , questo è uno stile di repressione che la Gen Z può sostenere).

Le nuove regole arrivano in mezzo a un più ampio respingimento contro l'influenza esotica e decadente del capitalismo. Secondo la Corea del Sud Yonhap News Agency , Il quotidiano ufficiale della Corea del Nord ha messo in guardia dall'influenza distruttiva della cultura capitalista la scorsa settimana (dov'è la bugia, tbh?), Aggiungendo che il paese potrebbe cadere come un muro umido se gli fosse permesso di penetrarvi.

Dobbiamo diffidare anche del minimo segno dello stile di vita capitalistico e lottare per sbarazzarcene, aggiunge Rodong Sinmun , che funge da giornale ufficiale del Partito dei lavoratori al governo.

Neanche le regole dovrebbero sorprendere, poiché seguono una lunga tradizione di restrizioni di stile nel paese. Il governo autocratico di Kim Jong-un lo ha già fatto bloccato sul denim blu - come una forma di abbigliamento tipicamente americana - e ha fatto ripetuti tentativi di dettare le acconciature della sua gente. Nel 2015, ad esempio, ai giovani cittadini di sesso maschile è stato apparentemente ordinato di emulare la firma del leader, l'acconciatura lisciata all'indietro, in mezzo a un giro di vite sui capelli lunghi.

Secondo Yonhap La Corea del Nord ha anche recentemente promulgato una legge che rafforza la punizione per il possesso di video prodotti in Corea del Sud, segnando ulteriori sforzi per arginare l'influenza della cultura esterna che rappresenta una minaccia per la sua ideologia.