Tutto ciò che ha reso Freddie Mercury un'icona di stile

Tutto ciò che ha reso Freddie Mercury un'icona di stile

Negli anni successivi alla sua morte, Freddie Mercury è diventato sinonimo di sfarzo. Il suo lavoro e la sua eredità hanno continuato a influenzare musicisti anticonformisti da Lady Gaga a The Yeah Yeah Yeahs e al collega icona David Bowie. Durante i primi giorni dei Queen, Mercury annunciò: non diventerò una star, diventerò una leggenda. Anche fino alla fine, quando si è esibito fragile e scarno nel video per Questi sono i giorni delle nostre vite , Mercury ha mantenuto professionalità, cuore e uno stile imperturbabile con ogni spettacolo.

Oltre alla sua potente voce, un rapporto con il suo pubblico di cui Kurt Cobain si sentiva invidioso abbastanza da menzionare la sua lettera di suicidio, e possenti baffi, la reputazione di Mercury come uno dei sovversivi originali della moda prevale ancora oggi. Ha raggiunto un apice di fama che pochissimi possono eguagliare, dove ogni elemento del suo carattere e della sua estetica è universalmente riconosciuto e frequentemente copiato, usando la moda e il design come mezzi per reinventarsi costantemente. Balzando senza soluzione di continuità dalle tute da gatto alle giacche militari, lo stile di Freddie Mercury era in un flusso costante di reinvenzione. Il glam è stato definito attraverso le epoche da Una notte all'opera dove Mercury ha indossato un numero di raso per Bohemian Rhapsody , la sua tuta monocromatica in Siamo i campioni , e la sua iconica canotta e fascia da braccio borchiata per il suo Live Aid 1985 performance .

Qui rivisitiamo alcuni dei migliori momenti del frontman dei Queen con stile durante il suo regno fiammeggiante.

i limoni fanno bene al viso

ERA UN AMANTE DELLA MODA E DEL DESIGN

Dopo essere emigrato da Zanzibar a Londra nel 1963 mentre era ancora adolescente, ha frequentato l'Ealing College of Art, insieme a Pete Townshend dei The Who e il chitarrista dei Rolling Stones Ronnie Wood, Mercury si è diplomato in graphic design. Ha progettato Queen's Famous Logo 'crest' stesso, basato sui segni zodiacali.

Questo vestito è stato progettato da Zandra Rhodes, la mente dietro gli abiti dei Queen negli anni '70. Mercury voleva qualcosa in cui potesse muoversi facilmente e adorava l'idea delle pieghe. Prima di Mercury, Rhodes non aveva mai disegnato abbigliamento da uomo prima d'ora, a parte un costume unico di Marc Bolan. Nel un'intervista al Telegraph , Rhodes fa notare che il cantante ha lavorato in una bancarella di vestiti nel mercato di Kensington con la sua ragazza Mary Austin, e quindi aveva un'idea chiara della moda, così come dei materiali coinvolti. Sull'estetica dei Queen, Mercury ha annunciato una volta: non è un concerto quello che stai vedendo, è una sfilata di moda.

Freddie Mercury in Zandra Rhodes ha progettato BatwingCostume, 1974Fotografia Mick Rock

Helena Rubinstein ed Elizabeth Arden

AVEVA UNA PASSIONE PER LA TEATRIA

La combinazione di abito e maschera con paillettes argento incarna l'amore di Mercury per la teatralità, qualcosa che ha incorporato nelle sue esibizioni. Ha anche recitato in una collaborazione con il Royal Ballet nel 1979, e una volta annunciò che il suo unico scopo con la band era confondere le persone, o farle rimanere senza fiato, secondo Roger Taylor . Non siamo davvero come nessun altro. Semmai abbiamo più in comune con Liza Minnelli che con i Led Zeppelin, Mercury ha dichiarato . I Queen erano al di fuori del clima di rock and roll degli anni '70, con David Bowie e Marc Bolan che mantengono la loro posizione di favoriti della scena glam rock. Tuttavia, questo non ha scoraggiato Mercury e non l'ha trattato come una competizione, ma un motivo in più per definire il proprio stile. Come ha annunciato durante un'intervista, siamo più nella tradizione del mondo dello spettacolo che nella tradizione del rock'n'roll. Un abito simile in un motivo arlecchino in cui si esibiva una volta venduto per £ 22.000 all'asta Bonhams Entertainment Memorabilia.

Freddie Mercury in tuta color argento con paillettes, per la copertina di Classic Rockrivista, 1977tramite Pinterest

ERA PARZIALE DA TRASCINARE

Nel video di Queen's I Want to Break Free, Mercury indossava abiti femminili da pin-up, con una gonna di pelle nera e orecchini rosa per interpretare il ruolo di una casalinga repressa. La canzone e il video sono diventati uno dei più grandi successi dei Queen e riflettono il gioco impenitente di Mercury sulle norme di genere e sulla sessualità. Sebbene avesse presumibilmente sperimentato sessualmente con gli uomini dall'età di 14 anni, era stato affiliato con diverse amiche. Nel 1975 un giornalista lo trovò in una stanza d'albergo dell'Ohio, prima dell'intervista, servito da uomini quasi per niente. Quando gli è stato chiesto il motivo, ha semplicemente affermato: Questi sono i miei servi, cara.

I Want to Break Free è diventato un inno e un mantra LGBTQ con cui vivere Siti di intrattenimento LGBTQ anche usandolo come dominio. Durante un periodo così diviso negli anni '80, Mercury indossare questo look alla televisione nazionale è stato fonte di ispirazione. Il suo uso di drag, pantaloni di pelle e body trasuda potere con un disprezzo per i binari di genere. Nuovi volti nella musica come Young Thug e Mykki Blanco hanno ampliato questo concetto, sia apertamente travestito che proclamando una mancanza di cura per la definizione del loro genere.

HA RIDEFINITO LA MASCOLINITÀ

Questo look era un punto fermo dello stile degli anni '80 di Mercury. La cintura borchiata e il bracciale metallico sono rappresentativi del suo allontanamento stilistico dal glam rock. Aveva abbandonato l'androginia degli anni '70, si era tagliato i capelli e si era fatto crescere i baffi. Indossava dei top per esporre il suo petto peloso e i jeans erano un punto fermo nel suo guardaroba sul palco. Ha portato accessori borchiati come riferimento verso la cultura della pelle BDSM, e mentre incarnava un look maschile, questo era ampiamente associato alle sottoculture in stile gay degli anni '80. Questa performance Live Aid nel 1985 è considerata una delle più potenti e memorabili dei Queen e di Mercury. La sua voce comanda l'arena in una canzone cantata completa, evocando un'affermazione del suo status di leggenda e segnando il suo posto nei libri di storia della musica. Puoi guardare Qui.

Freddie Mercury al LiveAiuto, 1985tramite Daily Mail

tutto quello che voglio fare è bang

ERA UNA CARICATURA DI SE STESSO

Mercury ha preso sul serio il suo stile, affermando Mi vesto per uccidere, ma con gusto. Tuttavia, aveva anche un file inesorabile senso dell'umorismo e la sicurezza di eseguirlo perfettamente. Che lo fosse 'Sposare' Jane Seymour per Fashion Aid 1985 mentre indossava la sua famosa giacca militare (disegnata da Emaneuls, che creò l'abito da sposa della principessa Diana), facendo scoppiare un cappello di rame e una corona al loro Spettacolo di Wembley 1986 o il suo video per Il grande pretendente in cui prende in giro ogni aspetto dei suoi video passati ricreando il video per il video, il mantra di Mercury era semplice: abbraccia il ridicolo, ma uccidili mentre lo fai. Inoltre, ha scosso il rossetto come se niente fosse.

tramite Giphy