Qualcuno ha ancora tempo per aspettare che gli spettacoli diventino bravi?

Qualcuno ha ancora tempo per aspettare che gli spettacoli diventino bravi?


Fermami se hai già sentito queste:

Non diventa davvero buono fino al sesto episodio!



Se riesci ad arrivare alla seconda stagione, sei pronto per una sorpresa!

L'attesa è valsa la pena, fidati!

C'è di meglio! Veramente!

Li ho sentiti tutti un milione di volte. E le ho dette tutte qualche migliaio di volte. Ma sta diventando più difficile ascoltarlo in questi giorni senza una buona dose di occhi al cielo. Diventa buono in sei episodi? Grande. Ora vorrei tornare ai 37 spettacoli che sto ancora cercando di trovare il tempo per abbuffarmi che ho sentito essere già buoni.

fotografi contemporanei in bianco e nero

Gli spettacoli che impiegano tempo per diventare buoni è proprio il modo in cui funziona la TV. Di tanto in tanto, troverai un soprani o un Saluti o un Spettacolo di Mary Tyler Moore che arriva completamente formato al culmine dei suoi poteri, ma la maggior parte degli spettacoli sono organismi in evoluzione, in cui i creatori hanno bisogno di un po' di tempo per capire come raccontare al meglio le loro storie, usare i loro attori, lavorare entro limiti di budget, programma o rete, ecc. .Ci vuole pazienza per vedere quali spettacoli sono all'altezza del loro pieno potenziale e quali non arrivano mai; a volte ottieni un Parchi e Divertimento (che è passato da mediocre a grande dopo la sua prima stagione) o an americani (che è andato da buono a ottimo durante la stessa transizione del secondo anno), ma altre volte potresti passare una stagione in più aspettando una sitcom come Sveglio tutta la notte smettere di essere in qualche modo inferiore alla somma delle sue parti di talento, solo per essere cancellato prima che ciò accada.

Mia moglie ha soprannominato la pratica dell'osservazione della speranza, e ne ho fatto un sacco nel corso degli anni sia come pantofolaio amatoriale che come professionista. Per quanto soddisfacente possa essere guardare un cougar città deviare con successo dalla terribile premessa del suo titolo e diventare un'affascinante commedia da ritrovo, può essere esasperante cercare di convincere le persone a dargli un'altra possibilità, o chiedere loro di sopportare la prima stagione inesorabilmente squallida di Gli avanzi (che amo, anche se capisco perché molti non lo fanno) per arrivare alla brillantezza pazzesca di ciò che è venuto dopo.

Ma, specialmente tra un certo tipo di telespettatore intenso, la narrativa di It Gets Good By Episode XX è diventata così radicata che occasionalmente gli stessi showrunner se ne approprieranno, come il modo in cui Joss Whedon ha fatto tante interviste prima di Casa delle bambole premiere insistendo che la serie non si è trovata fino a quando il suo sesto episodio (*).

(*) In quel caso, lo spettacolo no veramente migliorare – almeno non costantemente – fino alla stagione successiva, dopo che la scritta di cancellazione era sul muro e Whedon era libero di fare lo spettacolo che voleva davvero fare. Il miglioramento non è sempre lineare.

Poche cose nel mio lavoro mi danno più soddisfazione del vedere il potenziale raggiunto e la pazienza premiata, ma sento che stiamo entrando in una fase strana e frustrante del fenomeno It Gets Good (Eventualmente), esacerbato da Peak TV, dal fatto che è davvero un Approccio cinematografico di 10 ore, e dal modo in cui It Gets Good è diventato di per sé così familiare e accettato che sembra che alcuni spettacoli influenzino un certo grado di speranza nel processo creativo, con il rapporto speranza-ricompensa che esce selvaggiamente di colpo.

Peak TV da solo rende la pazienza molto più difficile. Quando è di Whedon Buffy l'ammazzavampiri ha debuttato 20 anni fa, il volume complessivo degli spettacoli sceneggiati era enormemente più piccolo (il dramma via cavo non esisteva davvero per altri pochi mesi, con la prima del film della HBO Oz ), e il numero di altri spettacoli che hanno infilato questo particolare ago di genere e demografia era essenzialmente zero. quella prima Buffy La stagione ha molti ostacoli lungo la strada mentre Whedon scopre come realizzare uno show televisivo, e uno con questi attori e personaggi, ma è stato facile mantenerlo a causa dell'ovvio potenziale in un momento in cui non c'erano più di 500 serie sceneggiate che vengono pompate ogni anno, per non parlare delle librerie facilmente cliccabili di gran parte della storia della TV come ulteriore competizione. Parla a qualcuno oggi di uno spettacolo che non si trova del tutto fino al suo primo finale di stagione, e probabilmente chiederanno se possono semplicemente saltare avanti a quello, o scrolleranno di dosso del tutto sotto il titolo di La vita è troppo breve, e il mio L'arretrato del DVR è troppo lungo.

Oppure considera qualcosa come Seinfeld , che non si è davvero rivelato fino alla sua terza stagione, anche se con suggerimenti promettenti prima che arrivasse. All'inizio degli anni '90, senza che nessuno prestasse attenzione, Larry David e compagnia avevano tutto il tempo per farlo esattamente nel modo giusto; oggi, quei primi anni irregolari sembrerebbero un'eternità a cui lo Show About Nothing potrebbe non sopravvivere. Una volta, mi sarei strappato i capelli alle persone che non volevano dedicare il tempo a guardare la speranza; in questi giorni, non giudico nessuno che stia solo cercando di rimanere a galla in questa marea di programmi interessanti. Pronto Soccorso Bates Motel non ha davvero fatto il salto fino a metà del suo il quarto stagione, e mentre l'ultima serie di episodi è stata fantastica, aspettarsi che un pubblico in questa era aspetti così a lungo che tu smetta di armeggiare al buio sembra una domanda tremendamente grande.

Parte del problema nel dire che uno spettacolo migliora dopo l'episodio XX è che cosa significa esattamente migliore. Parchi e Rec e Breaking Bad è passato da irregolare al calibro della Hall of Fame nel giro di una stagione o giù di lì, ma così tanti casi recenti riguardano spettacoli che si evolvono nel tempo fino a essere qualcosa tra abbastanza buono e molto buono. Questo può essere gratificante in sé e per sé se ti piace il genere, il cast o il team creativo in questione: mi piacciono sia gli spettacoli polizieschi hard-boiled che la fantascienza ambiziosa, e sono stato contento quando Amazon ha Bosch e Netflix Senso8 ha superato gli inizi difficili per grattare quei rispettivi pruriti, ma non posso criticare gli spettatori TV occupati (o colleghi critici impegnati ) per aver insistito sul fatto che se la caveranno solo per un enorme guadagno come quelli successivi Avanzi stagioni, o Fermati e prendi fuoco, BoJack Horseman, Banshee, o Sei il peggiore , che è diventato davvero eccezionale dopo i primi tentativi ed errori. Conduciamo tutti una vita frenetica - anche quelli di noi pagati per guardare e scrivere di TV - e se la ricompensa per aver passato ore di insipidezza, o peggio, non è un livello indimenticabile di fuochi d'artificio creativi (*), allora ne vale la pena ?

(*) Caso in questione: un altro show della famiglia Whedon, Agenti di SHIELD , con cui mi sono attaccato per lealtà combinata ai fumetti e a Whedon, nonostante fosse un uomo molto povero NCIS per un po. Ha avuto una svolta alla fine della sua prima stagione, ma è stato nel migliore dei casi un divertente diversivo dopo, e ha attraversato abbastanza alti e bassi relativi che alla fine ho perso la pazienza e mi sono fermato, perché le parti migliori non erano abbastanza buone da valere la pena riposo. I fan mi dicono che questa recente mezza stagione è stata un nuovo apice - It Gets Good (Ancora!) - e mentre non ho motivo di dubitarne, non provo nemmeno rimpianto per aver tirato la corda durante una delle tante fasi intermedie. Scelta TV illimitata più tempo limitato; succede.

Quando combini Peak TV con l'assurdità del film di 10 ore che in qualche modo è passata dai servizi di streaming al cavo e persino a qualche TV di rete, It Gets Good After XX può essere ancora più frustrante. Una cosa è che un nuovo spettacolo richieda tempo per trovare la sua base e lavorare attraverso problemi creativi imprevisti nel suo cammino verso XX, e un altro per un nuovo spettacolo trascorrere deliberatamente ore dopo ore a schiarirsi la voce narrativa, solo perché pensa di poterlo fare. - o dovrebbe. La nuova storia delle origini del crack di FX Nevicata in realtà non mostra a nessuno che compra, vende, usa, produce o addirittura menziona il crack fino al suo settimo episodio, che finisce per essere non a caso il punto di It Gets Good. Un altro recensore non è arrivato così lontano; Non posso biasimarlo per essersi liberato prima data l'abbondanza di scelta e la natura generica dei primi episodi, che lo ha lasciato così:

di AMC Predicatore fondamentalmente ha trattato la sua intera prima stagione come una premessa pilota; la seconda stagione è molto più divertente, ma non c'era una buona scusa narrativa per aver impiegato così tanto tempo per arrivarci. Un film drammatico imminente dedica le sue prime due ore a una laboriosa messa a punto che un film vero e proprio – o uno spettacolo televisivo più intelligente – avrebbe potuto vedere in 15 minuti o meno; diventa più interessante dopo, ma se non fossi stato obbligato professionalmente, dubito che sarei arrivato così lontano.

Anche nei rari casi di spettacoli che possono far funzionare davvero un approccio cinematografico di 13 ore, It Gets Good diventa complicato. Dico sempre alle persone che pensano di guardare Il cavo per la prima volta di provare almeno quattro episodi - preferibilmente in una o due sedute - prima di decidere se è per loro. Lo spettacolo non migliora magicamente in quella quarta puntata; è solo molto più facile apprezzare tutto ciò che è successo fino a quel momento. Ma dire a qualcuno che hanno bisogno di quattro ore per decidere se gli piace un programma televisivo sembra molto più gravoso oggi di quando Il cavo ha debuttato 15 anni fa.

Quindi, quando è giusto in questi giorni smettere di aspettare uno spettacolo per Get Good e passare a qualcos'altro? Non esiste una formula matematica chiara per questo, sia come revisore che come semplice visualizzatore. Di tanto in tanto ho spento i piloti a metà come chiaramente non per me (*), con la consapevolezza che alla fine potrei perdere qualcosa che mi piacerebbe. Ma ho anche sperato di guardare intere stagioni di TV che non mi piacevano davvero per la convinzione ostinata che dovessero migliorare; a volte, avevo ragione, ea volte, ero appena uscito da diverse ore della mia vita.

(*) Nel caso ve lo stiate chiedendo, non recensisco quegli spettacoli. One Peak TV bonus per i critici: la pressione per scrivere di tutto è sparita, perché sappiamo tutti che è impossibile.

Alla fine si tratta di istinto, pianificazione e forse un po' di aiuto. Se ti stai godendo qualche elemento di uno spettacolo altrimenti deludente e senti che ha il potenziale per migliorare radicalmente, forse gli dai mezza stagione, in particolare quando le cose sono relativamente lente, per quanto riguarda Peak TV. Potresti anche semplicemente esternalizzare tutta la speranza di guardare ai tuoi amici o Twitter, e provare solo gli spettacoli che hai già sentito sono fantastici - ho elencato una manciata di spettacoli passati e presenti che definitivamente sono andati bene, e i punti a cosa che hanno fatto, ma il pericolo per questo approccio è che se tutti aspettano o smettono durante gli inevitabili dolori della crescita, quegli spettacoli potrebbero morire a causa del basso numero di spettatori. (STRAPPARE, Rubicone . STRAPPARE, Senso8 .)

Alcuni dei migliori spettacoli mai realizzati non hanno richiesto pazienza, né promesse rumorose che It Gets Good 6 episodi/2 stagioni/37 ore in cose. Molti altri avevano bisogno di quel tempo e dell'indulgenza del pubblico per evolversi in quella grandezza. Damon Lindelof ha co-creato uno spettacolo in Perso che è stato immediatamente amato e uno spettacolo in Gli avanzi che ha richiesto tempo per accedere completamente alla sua brillantezza; quando gli ho chiesto di recente cosa avrebbe detto a Avanzi i nuovi arrivati ​​che hanno paura di affrontare quel pesante primo anno, ha risposto: Non puoi davvero ottenere nulla di veramente speciale o unico senza un certo grado di sofferenza ... Devi solo potere superare.

Allo stesso tempo, gli showrunner devono essere preparati per avere meno pazienza che mai per gli spettatori e smettere di perdere tempo sulla strada per scoprire di cosa tratta lo show perché pensano di lavorare su un nuovo ed entusiasmante modello di narrazione. Presumono di avere un pubblico in cattività che assisterà a qualsiasi cosa perché glielo ha detto un motore di raccomandazione o perché Il cavo e Breaking Bad magicamente ha reso le persone pazienti per ogni spettacolo che si muove a un ritmo simile, anche se non sono nemmeno lontanamente brillanti come Il cavo o Breaking Bad erano anche nelle rispettive fasi di It Gets Good Eventualmente. Non è così che funziona. Abbiamo tutti molto da fare, sia nelle nostre vite televisive che non televisive, e se non lasci abbastanza briciole di pane all'inizio, i tuoi spettatori si allontaneranno per guardare o fare qualcos'altro. Mentre delineavo questo post, ho twittato alcune cose sul fenomeno, definendolo It Gets Better After Six Episodes – a cui molte persone hanno risposto con variazioni incredule su, Six? Se non va bene dopo le due, o anche l'una, sono fuori, amico.

La maggior parte degli spettacoli migliora in una certa misura man mano che va avanti, nello stesso modo in cui la maggior parte delle persone migliora nel proprio lavoro più lo fa. Ma quanto migliorano, quanto velocemente e quanto il pubblico è disposto a essere paziente fanno tutti calcoli complicati e difficili. Nessuno vuole perdersi qualcosa di eccezionale, ma quanto tempo deve investire quando così tante grandi cose sono a portata di clic o due?

Va bene, ma diventa anche molto più difficile convincere le persone a interessarsene.

Alan Sepinwall può essere raggiunto a sepinwall@uproxx.com