L'ex studio di videogiochi di Curt Schillling sta finalmente inviando ai dipendenti le ultime buste paga, più o meno

L'ex studio di videogiochi di Curt Schillling sta finalmente inviando ai dipendenti le ultime buste paga, più o meno

Nel 2012, la società di videogiochi 38 Studios ha chiuso definitivamente i battenti. La società di videogiochi fondata dall'ex lanciatore dei Boston Red Sox Curt Schilling avrebbe creato un enorme MMO che avrebbe affrontato quello di Activision Blizzard Mondo di Warcraft . Tuttavia, la società ha speso soldi che non aveva e si è rapidamente indebitata. Tanto debito che, poco prima della chiusura dell'azienda, ha smesso di pagare i suoi dipendenti. Sono stati presi alla sprovvista.

Nove anni dopo sembra che Schilling e 38 Studios pagheranno finalmente ai dipendenti gli assegni dovuti. Tipo. Secondo Bloomberg, per la maggior parte di loro, sarà solo una frazione di ciò che inizialmente avrebbero dovuto ricevere.



Molti membri del personale che hanno lavorato per lo sviluppatore di giochi volatile nei suoi uffici di Rhode Island o nel Maryland riceveranno il pagamento di circa il 14% o il 20%, rispettivamente, di ciò che l'azienda doveva loro prima che finisse i soldi e fosse costretto a chiudere il 24 maggio 2012, secondo atti fallimentari.

Dopo quasi un decennio di contenzioso attraverso un tribunale del Delaware, i pagamenti finali sono stati decisi a giugno e recentemente hanno iniziato a essere distribuiti al personale. Un ex dipendente di 38 Studios ha detto a Bloomberg News di aver ricevuto l'assegno questa settimana. Altri dipendenti hanno affermato che i loro assegni erano stati inviati a vecchi indirizzi, poiché molti di loro si sono trasferiti più volte per nuovi lavori negli anni dalla chiusura di 38 Studios.

La storia dietro la chiusura di 38 Studios è una delle più bizzarre della memoria recente. Quando la società è stata costituita, si è dedicata all'assunzione di alcuni degli sviluppatori più talentuosi del settore. I dipendenti hanno parlato molto bene delle condizioni di lavoro e alcuni dicono ancora che è uno dei posti migliori in cui abbiano mai lavorato. Sfortunatamente, l'ambiente stava mascherando il fatto che Schilling e altri dirigenti della società stavano spendendo soldi che non avevano nella speranza di riguadagnarli tutti quando è stato lanciato l'MMO. Quando tutto è stato detto fatto, 38 Studios ha lanciato un unico gioco chiamato Kingdoms of Amalur: Reckoning. La maggior parte è stata sviluppata in uno studio esterno chiamato Big Huge Games che ha visto le proprie ricadute dalla chiusura di 38 Studios.

Chiunque desideri dare un'occhiata più dettagliata a ciò che è successo con 38 Studios dovrebbe prendere in considerazione la lettura del libro PREMERE RESET . Scritto da Jason Schreier di Bloomberg, ha diversi capitoli su 38 Studios, Big Huge Games e centinaia di dipendenti colpiti dalla chiusura di 38 Studios.