Rick Santelli e Andrew Ross Sorkin della CNBC sono andati in piena WWE per le restrizioni COVID questa mattina

Principale Virale

I presentatori della CNBC Rick Santelli e Andrew Ross Sorkin ci sono andati venerdì mattina in modo decisamente urlando partita per le restrizioni COVID . Santelli, noto per la sua famigerato sfogo del 2009 che ha contribuito a lanciare il movimento del Tea Party, ha dato il via alle cose lanciandosi in una polemica infuocata su come non sia giusto che i grandi rivenditori possano essere aperti, ma i ristoranti vengono chiusi mentre i casi di coronavirus continuano a crescere. Santelli è stato irremovibile sul fatto che non ha senso il motivo per cui i parcheggi possono essere stracolmi di acquirenti, ma i posti a sedere devono essere limitati.





Non puoi dirmi che chiudere, che è la risposta più semplice, è l'unica risposta, sosteneva Santelli. Tuttavia, quando Sorkin ha cercato di spiegare che c'è un problema molto significativo tra i due (vale a dire che gli acquirenti sono mascherati e in gran parte silenziosi mentre le persone che mangiano nei ristoranti non lo sono per lunghi periodi di tempo mentre hanno anche lunghe conversazioni con i commensali), è stato ripetutamente interrotto, e da lì la situazione è solo devoluta come Santelli si rifiutava di credere la scienza che imballare i ristoranti è pericoloso. attraverso La collina :

Beh, non devi crederci, ma stai facendo un disservizio allo spettatore, ha risposto Sorkin, prima che Santelli dicesse, stai facendo un disservizio allo spettatore. Siete. Siete.





Mi dispiace, vorrei mantenere i nostri spettatori il più umanamente possibile sani. L'idea di impacchettare le persone nei ristoranti, ha detto Sorkin prima che Santelli parlasse di lui: penso che i nostri spettatori siano abbastanza intelligenti da prendere parte di queste decisioni da soli.



Steve Liesman della CNBC ha quindi chiesto: Come va per te Rick, guarda i numeri.



Questo incidente è la prima volta che Santelli si scontra con i suoi pensieri sulla pandemia. È stato costretto a scusa a marzo dopo aver suggerito che sarebbe stato meglio se tutti avessero preso il virus per aiutare a preservare l'economia. Era solo una cosa stupida da dire, ha detto Santelli durante il suo spettacolo. Non è appropriato in questo caso, e siamo resilienti, sia negli Stati Uniti che nel mondo, e quella resilienza ci farà andare avanti. L'idea di qualcosa di così assurdo, mi scuso e mi scuso con tutti in questo segmento e con tutti i miei colleghi della CNBC.

(Attraverso La collina )