L'audio dall'angolo di Ronda Rousey rende più brutale guardare la sua perdita contro Amanda Nunes

L'audio dall'angolo di Ronda Rousey rende più brutale guardare la sua perdita contro Amanda Nunes

Immagine Getty

La caduta di Ronda Rousey dalla vetta dell'UFC è continuata sabato sera in modo devastante quando è stata annientata da Amanda Nunes all'UFC 207 in soli 48 secondi. Gran parte della colpa delle due sconfitte in carriera di Rousey è spesso attribuita alle spalle del suo allenatore Edmond Tarverdyan, poiché non è riuscito a instillare alcun miglioramento nel suo gioco in piedi e questo l'ha condannata contro Holly Holm l'anno scorso e Nunes all'UFC 207. In infatti, Nunes è arrivato al punto di dire che Rousey non è un vero combattente.



Ora è emerso l'audio dall'angolo di Rousey al 207 e la voce di Tarverdyan domina il filmato, dando ai fan uno sguardo a ciò che sta cercando di ottenere dall'ex campione durante un combattimento.

Sebbene breve, l'audio è perspicace poiché inizia con Tarverdyan che implora Rousey di farla mancare prima ancora che suoni la campana di apertura. Da lì praticamente implora Rousey di muovere la testa, e mentre i pugni di Nunes iniziano a trovare il segno, ordina a Rousey di alzare le mani senza alcun risultato.

Alla fine, dopo aver urlato a Rousey di convincere per cercare di ritardare l'inevitabile e aver lamentato Nooo alcune volte, Tarverdyan viene messo a tacere dalla sconfitta. Nunes si avvicina persino a lui con il gesto shhh, arrivando al punto di cercare di uscire dall'ottagono per entrare direttamente nella sua faccia.

È uno sguardo doloroso e interiore a quello che si dice sia il combattimento finale della leggendaria carriera di Rowdy Ronda Rousey.