Artisti famosi che non ce l'hanno fatta fino a più tardi nella vita

Artisti famosi che non ce l'hanno fatta fino a più tardi nella vita

Oggi abbiamo pubblicato un articolo intitolato Giovani artisti, non preoccuparti se non ce l'hai fatta a metà dei vent'anni. È stata una risposta a una serie di tweet dell'illustratrice Samantha Mash, che ha sollevato preoccupazioni su quella che ha definito la cultura della 'corsa al successo' dei giovani. Non era la prima volta che questo problema veniva sollevato, ma ha colpito un nervo scoperto. Oltre all'esaurimento collettivo per gli eventi globali degli ultimi due anni, le pressioni sui giovani si stanno ancora accumulando, sia dal punto di vista artistico, finanziario o sociale. L'idea che tu debba avercela fatta a metà dei vent'anni è qualcosa che la maggior parte di noi conoscere è ridicolo, ma sembra che non riusciamo a dirlo. Quindi abbiamo pensato che potesse essere utile vedere alcune prove del mondo reale di artisti le cui carriere non hanno nemmeno iniziato a decollare almeno fino alla metà dei vent'anni (o addirittura, per alcuni, ai ottant'anni). Continua a leggere e rilassati un po '.

Testo del ballo in maschera di Jocelyn Pook

CARMEN HERRERA (101 ANNI)

A 101 anni, Carmen Herrera è stata nominata una delle star dell'arte di New York City quando è stato annunciato che il Whitney avrebbe ospitato la sua retrospettiva nel 2016. Mentre il suo lavoro - uno stile che combina espressionismo astratto e minimalismo - era stato apprezzato in piccoli circoli artistici per oltre sei decenni, è stato solo nel 2004, a 89 anni, che ha venduto il suo primo quadro e ha tenuto la sua prima mostra in città. Mai uno che insegue la notorietà - pensavo che la fama fosse una cosa molto volgare, ha detto - Herrera è un'incredibile ispirazione non solo per i fiorellini in ritardo, ma elimina anche l'idea di essere troppo vecchia per seguire i tuoi sogni.

Immagine segnaposto Carmen Herreratramite @ the100yearsshow

AI WEIWEI (METÀ 30 ANNI)

Ai Weiwei potrebbe essere uno dei più grandi nomi del mondo, ma i suoi inizi furono umili. Nato a Pechino nel 1957, si è trasferito a New York intorno ai 20 anni per studiare alla Parsons ed esplorare la fiorente scena artistica della città. Mentre ha vissuto lì per otto anni, Weiwei ha tenuto solo una mostra d'arte ( Vecchie scarpe, sesso sicuro nel 1988) e tornò in Cina a causa della malattia incurabile di suo padre nel 1993 con poco più di quanto se ne fosse andato. A metà degli anni '30, Weiwei si è coinvolto nella scena artistica underground cinese e pubblicato Il libro con copertina nera (1994), Il libro copertina bianca (1995) e Il libro copertina grigia (1997). Ha anche iniziato a partecipare a mostre d'arte e creare opere che hanno criticato il governo cinese. Ma è stato solo all'inizio delle Olimpiadi di Pechino che Weiwei ha iniziato a ottenere l'attenzione globale. Nel 2008 ha condannato l'evento tramite un articolo pubblicato su Il guardiano intitolato Perché starò lontano dalla cerimonia di apertura delle Olimpiadi. Nello stesso anno, ha chiamato il governo per i suoi fallimenti e la mancanza di trasparenza durante le conseguenze del terremoto del Sichuan del 2008, che ha causato 70.000 vittime, di cui 5.000 di quei bambini. Da qui, non c'era modo di voltarsi indietro. Ora 60 anni, il lavoro di Weiwei è stato mostrato in gallerie e musei di tutto il mondo e la sua voce continua a essere un canale per coloro che sono stati messi a tacere.

via RCA

MARINA ABRAMOVIĆ (FINE 20s)

Nata a Belgrado, in Jugoslavia nel 1946, Marina Abramović ha terminato gli studi quando aveva 26 anni e il suo primo lavoro è stato riconosciuto dal mondo dell'arte in generale quando ne aveva 27. La sua prima performance più riconosciuta Rhythm 0, dove Abramović ha invitato gli spettatori di 72 oggetti sul suo corpo in qualsiasi modo desiderassero, avvenne nel 1974 quando Abramović aveva 28 anni. Si dice che la sua infanzia in Jugoslavia sotto il rigido governo dei suoi genitori che occupavano posizioni di rilievo nel governo comunista contribuì alla sua tarda fioritura. Abramović ha anche affermato: mia madre ha preso il controllo completo in stile militare di me e di mio fratello. Non mi è stato permesso di uscire di casa dopo le 10 di sera fino a quando avevo 29 anni ... Tutti gli spettacoli in Jugoslavia li ho fatti prima delle 10 di sera perché dovevo essere a casa allora. Nonostante le restrizioni imposte ai suoi primi anni di vita, Abramović sarebbe diventata una delle performance artist più iconiche al mondo con un'eredità che ora la soprannomina la 'nonna della performance art'. I suoi risultati sono infiniti, inclusa la sua opera statica e silenziosa di 736 ore e 30 minuti The Artist is Present (2010), la più grande mostra di performance art nella storia del MoMA.

lista di programmi televisivi di chirurgia plastica

Un'immagine dal ritmo di Marina Abramovicserie (1973-1974)

KATSUSHIKA HOKUSAI (METÀ ANNI '50)

Incisore giapponese Katsushika Hokusai una volta si è intitolato 'Old Man Crazy To Paint' (tradotto dal giapponese) dopo aver realizzato la sua serie di stampe Trentasei vedute del Monte Fuji che include la sua opera più riconoscibile, The Great Wave (1830-32) nei suoi anni '70. Più che riconoscibile, si dice che la Grande Onda sia l'immagine più famosa di tutta l'arte giapponese ed è rinomata in tutto il mondo come la Gioconda di Leonardo. Fino all'età di 70 anni, scrisse una volta Hokusai, nulla di ciò che disegnavo era degno di nota. Il lavoro prima dei 70 anni a cui Hokusai si riferisce nella sua dichiarazione è il suo primo manga e libri su legno che, nonostante i dubbi di Hokusai, erano incredibilmente popolari e realizzati intorno ai 50 anni.

STEVE MCCURRY (metà anni '20)

Steve McCurry ha iniziato i suoi studi con un piano per dedicarsi alla regia, ma poi è passato a diplomarsi in teatro. Non è stato fino alla metà dei vent'anni che ha iniziato a dedicarsi alla fotografia ed è diventato uno dei fotoreporter più coraggiosi del mondo, dimostrandoci che la mancanza di direzione in tenera età non è certamente una brutta cosa. McCurry ha lanciato la sua carriera nel 1979 all'età di 29 anni con una serie di foto sulla guerra sovietico-afghana dove si è travestito in abiti afghani per attraversare le aree controllate dai ribelli dell'Afghanistan. Se ne andò con i rotoli di pellicola cuciti sui vestiti. Sono aneddoti come questo che hanno reso la carriera in tarda fioritura di McCurry qualcosa che il fotogiornalismo non potrebbe sopravvivere senza.

Fotografia Steve McCurry

LOUISE BOURGEOIS (PRIMI 30 ANNI)

L'installazione permanente su larga scala di Louise Bourgeois Spider Maman (1999) fuori dalla Tate Modern è una delle opere d'arte pubblica più riconoscibili al mondo. Nonostante ciò, non raggiunse la fama fino all'età di 30 anni con la sua prima opera riconosciuta Quarantania nel 1941: un composto di cinque formazioni di legno allungate rannicchiate su un piedistallo, in un duello, come diceva lei, tra l'individuo isolato e il consapevolezza condivisa del gruppo. Ha continuato a tenere la sua prima mostra personale verso la fine degli anni '30. Dalla sua scomparsa, Bourgeois è più iconicamente riconosciuta per la sua scultura della mamma che non ha realizzato fino all'età di 88 anni. La tarda ascesa di Bourgeois in un contesto artistico dominato dagli uomini ha lasciato un'eredità della prima arte femminista che ha aperto la strada alle donne verso soggetti piuttosto che oggetti d'arte passivi.

LAVORATORE NON QUALIFICATO (FINE ANNI '40)

Potresti riconoscere Helen Downie (aka Lavoratore non specializzato ) dal suo lavoro con Gucci - o forse sei uno dei suoi oltre 270.000 follower su Instagram. Sorprendentemente, tutto questo è nuovo per Downie. Tre anni fa, ha preso in mano un pennello, dopo che la maternità, la dipendenza e il cancro al seno l'avevano tenuta lontana da esso per più di tre decenni. Ogni volta che mi è stato chiesto 'cosa vuoi essere?', Era sempre e solo per essere un artista - non c'era nient'altro, lei disse Vanity Fair . Ma da qualche parte dall'età di 14 fino a 48 anni, me ne sono dimenticato. Me ne sono solo dimenticato, e poi un giorno camminando per la strada mi sono ricordato. Dopo un cenno del capo di Nick Knight, che le ha commissionato nel 2014 il disegno dei look più iconici di Alexander McQueen, ha ricevuto un like dal direttore creativo di Gucci Alessandro Michele, che lo scorso anno si è trasformato in Downie collaborando a una capsule collection con la maison.

migliori film d'animazione su netflix

LUBAINA HIMID MBE (PRIMI ANNI '50)

Nel marzo 2017, è stato annunciato che il Turner Prize stava alzando il limite di età, che fino ad allora era limitato agli artisti di età inferiore ai 50 anni. Non solo ha aperto lo spazio agli artisti che in precedenza si erano sentiti esclusi a causa della loro età, ma ha inviato il messaggio che va bene - quasi necessario - prendere tempo quando si tratta di arte. Entra Lubaina Himid MBE, che ha vinto il Turner Prize lo scorso anno con opere che esplorano la storia culturale e rivendicano l'identità. Nello specifico, Himid ha preso il titolo con opere risalenti alla fine degli anni '80, raccontare Il guardiano che mentre non si è mai sentita invisibile ai curatori e ai suoi colleghi artisti, credeva che la stampa non scrivesse di lei perché il suo lavoro era troppo complicato per parlarne. Ha aggiunto, immagino che i problemi che avevo a che fare erano complessi, a più livelli, e devi vendere giornali. La sua storia è una lezione che anche se non trovi il successo in un momento particolare, potrebbe essere solo in attesa di un (angolo di tre decadi).

videogiochi di lana del rey

Tra i due c'è il mio cuoreEquilibrato (1991)Artwork LubainaHimid Mbe

PHYLLIDA BARLOW (PRIMI ANNI '70)

Dieci anni fa, il nome Phyllida Barlow significava poco per il mondo dell'arte. Ma nel 2017, era la parola sulla bocca di tutti dopo aver diretto la Biennale di Venezia del 2017 all'età di 74 anni. Ora le sue opere, sculture realizzate con materiali di scarto come cartone, polistirolo e compensato, possono essere trovate alla Tate Modern. Nonostante la sua improvvisa ascesa, Barlow non è stata riconosciuta per gran parte della sua carriera. Solo 10 anni fa, non vendeva nessun lavoro ed era in realtà una pratica normale per lei lasciare le sue sculture in strada per vedere cosa sarebbe successo loro. La sua ascesa alla fama mondiale dell'arte ci ricorda che puoi emergere e conquistare il mondo a qualsiasi età.

Dock (2014)Phyllida Barlow